Quando si parla di falli non si può non parlare di tackle.

Il ‘tackle’ nel calcio è quel contrasto tra due giocatori avversari nel quale chi è senza palla cerca di toglierla a colui che in quel momento la possiede.

A volte chi commenta una partita ed entra nel dettaglio di un tackle lo definisce “assassino”, se l’intervento di un calciatore nei confronti dell’altro è abbastanza violento.

Nel caso di Akli Fairuz dalle parole si è passati ai fatti concreti.

Il giocatore del Persiraja, squadra che milita nel campionato di seconda divisione indonesiano, nella partita contro il Psap Sigli, disputatasi nella scorsa settimana, è stato colpito all’addome dal portiere della squadra avversaria crollando a terra (foto by Twitter Persiraja).

Dopo le prime cure mediche l’attaccante sembrava essersi ripreso, riuscendo anche a seguire il match da fondo campo.

Tuttavia nei giorni successivi la situazione si è complicata a causa delle lesioni, molto più gravi del previsto, ed è stato sottoposto ad un intervento all’intestino.

Troppo tardi, però. Dopo quasi una settimana in ospedale Fairuz è deceduto.

Quando un tackle può essere letale.

(foto by Infophoto)