Da due anni e mezzo era sempre il migliore in allenamento, ma, dopo una medaglia olimpica sfiorata a Sochi 2014 (4° per 5 centesimi) e tre podi in Coppa del Mondo, non era ancora riuscito a concretizzare questo potenziale, mostrato più volte. Oggi ce l’ha fatta, con pieno merito: Stefano Gross, trentino, gran talento dello slalom, con la sua sciata precisissima (linee e base d’appoggio strettissime), ‘piedi ‘doro’, nel ‘tempio’ di Adelboden è andato a prendersi il primo successo in Coppa del Mondo, vincendo in Svizzera, su una neve decisamente ‘molle’, dopo aver chiuso quinto la prima manche  a quas 1” di ritardo, grazie a una seconda run in crescendo, soprattutto sul muro finale. Bellissimo.

BELLA ITALIA

Gross ha regolato per 2 soli centesimi il tedesco Fritz Dopfer (al 7° podio in carriera senza vittorie) e per 3 il mattatore della stagione, Marcel Hirscher. Quindi Razzoli, ottimo 4°, e Kristoffersen. Un’altra bella gara per Manfred Moelgg che è 17/o e insegue a questo punto il quarto posto nella squadra per il Mondiale.
Un vero peccato, invece, per la seconda manche di Patrick Thaler, semplicemente perfetto sul primo tracciato (2° a dieci centesimi dal tedesco), ma poi uscito nella seconda.
Quella di Gross è anche la prima vittoria per lo sci alpino nella stagione in corso, dopo i podi a raffica di Dominik Paris, nel momento più importante della stagione, l’Italia torna a far suonare l’Inno di Mameli in una delle classiche della Coppa del Mondo.

ORDINE D’ARRIVO SLALOM ADELBODEN:

1. (5) GROSS Stefano ITA 1’56″70
2. (1) DOPFER Fritz GER +0″02
3. (3) HIRSCHER Marcel AUT +0″03
4. (9) RAZZOLI Giuliano ITA +0″55
5. (8) KRISTOFFERSEN Henrik NOR +0″56

LE 168 VITTORIE ITALIANE MASCHILI IN COPPA DEL MONDO

Ecco la graduatoria dei vincitori italiani in Cdm:

50 Alberto Tomba (35 SL, 15 GS)
24 Gustavo Thoeni (11 GS, 8 SL, 4 K, 1 P)

13 Kristian Ghedina (12 DH, 1 SG)

12 Piero Gros (7 GS, 5 SL)

11 Giorgio Rocca (11 SL)

7 Massimiliano Blardone (7 GS)

6 Christof Innerhofer (4 DH, 1 SG, 1 SK)

5 Herbert Plank (5 DH)

3 Michael Mair (2 DH, 1 SG)
3 Werner Heel (1 DH, 2 SG)
3 Dominik Paris (3 DH) 3 Richard Pramotton (3 GS)

2 Manfred Moelgg (2 SL)
2 Alessandro Fattori (1 DH, 1SG)
2 Fausto Radici (2 SL)
2 Werner Perathoner (2 SG)
2 Peter Runggaldier (2 SG)
2 Patrick Holzer (1 SG, 1 GS)
2 Rolando Thoeni (2 SL)
2 Davide Simoncelli (2 GS)
2 Giuliano Razzoli (2 SL)
1 Stefano Anzi (1 DH)
1 Ivano Edalini (1 SL)
1 Fabrizio Tescari (1 SL)
1 Angelo Weiss (1 SL)
1 Leonardo David (1 SL)
1 Robert Erlacher (1 GS)
1 Franco Bieler (1 GS)
1 Sergio Bergamelli (1 GS)
1 Peter Fill (1 DH)
1 Cristian Deville (1 SL)
1 Matteo Marsaglia (1 SG)
1 Stefano Gross (1 SL)