Tempo di bilanci di fine stagione e di conteggio dei gol. A Lionel Messi la Scarpa d’Oro 2013. L’asso argentino del Barcellona, destinato a formare una coppia da favola insieme al brasiliano Neymar, vince con 92 punti, frutto di 46 reti nelle 38 giornate della Liga.

Che il campionato spagnolo abbia un coefficiente di difficoltà così alto è tutto da dimostrare, ma la classe cristallina e la facilità di andare in gol della pulce non si discutono.

Sul podio, oltre a Messi, vanno Cristiano Ronaldo (68 punti, ovvero 34 reti) ed Edinson Cavani (58 punti, ovvero 29 gol).

Se il campionato francese e quello olandese non avessero un coefficiente più basso (1.5), il bronzo lo avrebbe preso Wilfried Bony del Vitesse (31 reti), mentre Zlatan Ibrahimovic (Psg) sarebbe quarto.

Spicca, in questa speciale classifica, la lontananza dei bomber italiani dai primi posti: Antonio Di Natale (Udinese) è solo 13° con 46 punti (23 reti) e l’ “esule” Graziano Pellé (Feyenoord) appena 17° con 40,5 (ma 27 reti).

Foto: Infophoto.