Con il successo per 2-0 in casa della Reggina, il Sassuolo compie un ulteriore passo verso la sua storica prima volta in Serie A.

Sarebbe la quinta formazione non capoluogo di provincia a partecipare alla massima serie. L’ultima era stata l’Empoli, retrocesso nel 2007 e decana delle “vere” provinciali con 7 stagioni al suo attivo. Dal censimento abbiamo tralasciato il Cesena, che era ancora sotto Forlì fino al 1992, per poi diventare (anche se in coabitazione) capoluogo a tutti gli effetti.

Le altre provinciali sono Casale, Legnano e Pro Patria, mentre il Chievo, rappresentando un quartiere di Verona, non rientra in questa speciale classifica.

Oltre al Sassuolo e allo stesso Modena, la provincia di Modena ha già avuto una cenerentola nella massima serie, ma prima del girone unico, vale a dire il Carpi.

Tra le 22 squadre in Prima Categoria o Prima Divisione pre-1929, spiccano le 4 napoletane (Savoia, Bagnolese, Puteolana e Stabia) e le 4 alessandrine (Valenzana, Derthona, Novese e Acqui), che però diventano 6 con Casale e Alessandria.

Foto: Infophoto.

LE “VERE” PROVINCIALI IN SERIE A

Empoli (Firenze) 7 stagioni in A

Pro Patria (Busto Arsizio, Varese) 6 stagioni in A

Casale (Casale Monferrato, Alessandria) 4 stagioni in A

Legnano (Milano) 3 stagioni in A

DAL 1898 AL 1929 NELLA MASSIMA SERIE

Savoia (Torre Annunziata, Napoli)

Bagnolese (Bagnoli, Napoli)

Novese (Alessandria)

Puteolana (Pozzuoli, Napoli)

Cavese (Cava de’ Tirreni, Salerno)

Saronno (Varese)

Derthona (Tortona, Alessandria)

Stabia (Castellammare di Stabia, Napoli)

Trevigliese (Treviglio, Bergamo)

Valenzana (Valenza Po, Alessandria)

Carpi (Modena)

Viareggio (Lucca)

Schio (Vicenza)

Tivoli (Roma)

Casteggio (Pavia)

Vigor Senigallia (Ancona)

Legnaghese (Legnago, Verona)

Gc Legnanesi (Legnano, Milano)

Acqui (Acqui Terme, Alessandria)

Pro Sesto (Sesto San Giovanni, Milano)

Dolo (Venezia)

Carignano (Torino)