Gli azzurri questa mattina hanno svolto allenamento prima della partenza per l’Emilia.

La squadra ha svolto riscaldamento in campo e prima parte di allenamento in palestra. Successivamente, seduta tecnico-tattica con partitella a campo ridotto.

Del match, che vedrà la compagine campana protagonista in campionato contro il Sassuolo, non faranno parte gli squalificati Inler, Jorginho e Callejon.

Nella lista dei convocati figurano: Reina, Rafael, Colombo, Contini, Albiol, Britos, Henrique, Fernandez, Ghoulam, Maggio, Reveillere, Behrami, Dzemaili, Radosevic, Insigne, Mertens, Hamsik, Pandev, Higuain, Duvan.

Proprio in vista della gara di domani non poteva mancare la conferenza stampa al Centro Tecnico di Castel Volturno di mister Rafa Benitez (per le sue parole in un noto programma televisivo leggi qui).

Il tecnico (foto by Infophoto) ha dichiarato: “Sarà una partita importante, abbiamo la possibilità di crescere e dare continuità al campionato. Voglio la stessa mentalità mostrata nelle ultime due gare. Di fronte avremo un avversario che si è rinforzato con elementi di esperienza, noi dopo Bergamo (per la cronaca della partita clicca qui) abbiamo capito cosa dover migliorare per avere un buon impatto col match. Concentrazione e fiducia saranno fondamentali”.

Ma l’allenatore dei partenopei ha anche parlato delle condizioni di alcuni suoi giocatori: “Behrami si allena tranquillamente. Sta bene ed è affidabile. Sarà in campo. Henrique invece ha bisogno di ambientarsi, si sta allenando da poche settimane e viene da un campionato diverso. Mi piace. Quanto a Mesto, è un professionista al centodieci per cento, si sta allenando con il gruppo. Per noi è un uomo di grande valore, stiamo pensando di rinnovargli il contratto”.

Tuttavia Benitez non è stato il solo a rilasciare alcune dichiarazioni. Anche Jorginho (leggi qui la sua prestazione contro la Roma), infatti, si è espresso. Il neo acquisto del club azzurro lo ha fatto alla radio ufficiale, ribadendo di trovarsi benissimo a Napoli e con il suo tecnico. “E’ un grande allenatore. E’ un vincente e con lui posso solo migliorare”, le parole del centrocampista.

A cura di Maria Grazia De Chiara