Attimi di vero panico per il ciclista azzurro viececampione del mondo nella cronometro Adriano Malori che durante la quinta tappa del Tour di San Luis è stato coinvolto in una maxi-caduta rimanendo a terra ferito. L’atleta parmense è stato immediatamente soccorso dai sanitari che lo hanno trasportato in ospedale (giunto fortunatamente cosciente). Secondo il referto ospedaliero Malori ha riportato la frattura della clavicola e un trauma cranico facciale e ora si trova in terapia intensiva. Il ciclista non è in pericolo di vita.

Mancavano 30 km al traguardo quando è avvenuto l’incidente che ha coinvolto il gruppo all’interno del quale si trovava anche Malori il quale viaggiava a una velocità di circa 50 km/h. Dalla ricostruzione dell’incidente sembra sia stato proprio Malori che accidentalmente ha innescato la caduta generale quando la ruota anteriore della sua bicicletta si è conficcata in una crepa sull’asfalto. Insieme a Malori coinvolti nella caduta sono stati anche Nairo Quintana, vincitore del Giro d’Italia 2014, il quale se l’è cavata con un’escoriazione al braccio sinistro e i compagni di squadra di Vincenzo Nibali all’Astana, Michele Scarponi, Eros Capecchi e Valerio Agnoli.

Sempre secondo la ricostruzione dell’incidente, in seguito alla caduta Malori avrebbe battuto la testa sull’asfalto perdendo conoscenza per alcuni istanti. Il referto ufficiale diramato dalla dottoressa Jose Maria Angla riporta che “il paziente è entrato all’ospedale di San Luis alle 18.10 locali per pluri traumi causati da una caduta in bicicletta. Attualmente il paziente rimane ricoverato nel reparto di terapia intensiva in osservazione per 48 ore“. Il prossimo bollettino medico è previsto per le 15 italiane.

L’argentino German Tivani ha poi vinto la tappa bruciando nello sprint finale i connazionali e compagni di fuga Dani Diaz ed Emiliano Ibarra. Elia Viviani invece, primo degli italiani, è giunto quarto al traguardo in volata sul gruppo di inseguitori. La classifica generale è guidata da Eduardo Sepulveda seguito dai fratelli colombiani Dayer Quintana e Nairo Quintana.

In programma per oggi la sesta tappa da La Toma a Filo de la Sierra de Comechingones per un totale di 159,5 chilometri. Frazione caratterizzata dai 7 chilometri finali che condurrà la gara fino a 2140 metri di altitudine.