Nuove grane per l’ex attaccante dell’Inter Samuel Eto’o, citato in tribunale da una ex modella che dice di aver avuto una figlia da lui, che oggi ha 16 anni. Per il centravanti camerunese è la seconda donna che lo trascina in tribunale, dopo la famosa Anna Barranca di Iglesias, in Sardegna, dalla quale Eto’o avrebbe avuto una figlia che oggi ha 14 anni: “La figlia della mia assistita oggi ha 16 anni ed è malata – le parole dell’avvocato Stefano Antonio Atzeni, che rappresenta la donna - abbiamo già inviato una diffida a Eto’o e ci prepariamo ad avviare ogni azione legale necessaria a costringerlo ad assumersi la propria responsabilità di padre”.

La donna chiede a Samuel Eto’o 700mila euro fra alimenti arretrati e risarcimenti per non essere stato un genitore: “Nel periodo di concepimento, la mia assistita non frequentava altri uomini al di fuori di Eto’o – conclude l’avvocato - e basta vedere in faccia la ragazza per capire che è sua figlia. Se si sottrae alla verifica del Dna è perché sa di essere lui il padre”.

Non è ancora chiaro quale sarà il Tribunale competente. In Spagna l’azione legale è stata avviata, ma per il procedimento potrebbe proseguire a Milano. Eto’o oggi ha 35 anni e vive ad Adalia, città della Turchia dove gioca per il locale club.