Questa sera, a Marassi contro la Sampdoria, il Milan si gioca buona parte della stagione e forse del suo futuro. Potrà sembrare esagerato, e in un certo senso lo è, ma la realtà è che dopo la sconcertante prova di domenica scorsa contro il Palermo (che a sua volta seguiva quelle tutt’altro che esaltanti contro Fiorentina e Cagliari), il progetto affidato in estate a Pippo Inzaghi si trova in una chiara situazione d’impasse: un altro passo falso contro l’ottima squadra di Mihajlovic farebbe sprofondare i rossoneri nella mediocrità cieca a cui i tifosi, giustamente, non si sono mai rassegnati; una vittoria, magari convincente, li farebbe invece sgommare via con rinnovato entusiasmo.

Le probabili formazioni di Sampdoria-Milan

A complicare le cose, ecco che Inzaghi dovrà fare a meno degli unici due difensori che fino a questo momento abbiano dato qualche garanzia, ovvero Alex e Abate. E non è tutto: i loro forfait costringeranno il tecnico a rispolverare dalla panchina Bonera, cestinato dopo gli orrori delle prime gare di campionato, e dal magazzino degli scarti industriali nientemeno che Philippe Mexes, separato in casa dalla fine della scorsa stagione e mai chiamato in causa finora, nemmeno per un minuto. A questo si aggiunga la crisi del reparto offensivo: Honda escluso, è dal 20 settembre che un attaccante del Milan (in quel caso, Torres) non va in gol.

Quadro ben poco confortante, che ha convinto Inzaghi a tornare sui propri passi, quelli di inizio stagione, riportando Menez (peraltro pessimo nelle ultime uscite) al centro dell’attacco, supportato da Honda e da un El Shaarawy pronto per il lettino dello psichiatra. In mediana, accanto a De Jong, si rivedrà Bonaventura, mentre Essien, bontà divina, verrà preferito a Poli. Dietro scelte obbligate, con Rami e Mexes al centro e Bonera e De Sciglio sui lati, visto che la coppia colombiana Armero-Zapata è considerata al momento impresentabile. Per fortuna del Diavolo, anche la Samp non sta benissimo, date le assenze in difesa e alla squalifica di capitan Palombo, che obbligheranno Sinisa a schierare un terzino, Regini, al centro della retroguardia.

SAMPDORIA (4-3-3): Romero; De Silvestri, Gastaldello, Regini, Mesbah; Soriano, Obiang, Rizzo; Gabbiadini, Okaka, Eder. All. Mihajlovic

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Bonera, Rami, Mexes, De Sciglio; Essien, De Jong, Bonaventura; Honda, Menez, El Shaarawy. All. Inzaghi