Una vittoria netta ed importante per l’Inter quella di oggi: 4-0 in casa di una Sampdoria (leggi qui la cronaca del match) rimasta troppo presto in 10 per una grossa ingenuità commessa da Eder. L’uomo copertina è Mauro Icardi: il centravanti nerazzurro provoca i tifosi di casa ma regala amore ai tifosi della Beneamata siglando una fantastica doppietta. Palacio (foto by Infophoto) si dimostra vero uomo squadra di questa Inter regalando assist in quantità industriale e suggellando la sua ottima prestazione con il gol che sancisce il risultato finale. A dire il vero nella prima frazione di gioco i nerazzurri sono apparsi poco brillanti ed in balìa dell’avversario e solo grazie ad uno strepitoso Handanovic sono riusciti a fermare la veemenza dei blucerchiati. Ranocchia oltre che provocare il rigore che avrebbe potuto riaprire il match, ha commesso numerosi errori facendo arrabbiare Mazzarri (leggi qui le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della gara) in diverse occasioni. Samuel si è dimostrato ancora una volta il solito muro insuperabile oltre che vero e proprio gigante in occasione del suo gol. In casa Samp la maglia nera del peggiore in campo spetta ad Eder: l’attaccante blucerchiato lascia la sua squadra in 10 dopo pochi minuti e scava una fossa profondissima nel morale della sua squadra. Considerazione finale per l’arbitro dell’incontro Valeri: tra incroci amorosi (Icardi-Maxi Lopez) e corrida in campo (Samuel-Eder) dopo i primi minuti avrà pensato perchè questa partita la dovesse arbitrare proprio lui; bravo a gestire la situazione ed a valutare in maniera corretta gli episodi più importanti.

Pagelle Inter

HANDANOVIC 8: torna per un giorno il super portiere della passata stagione neutralizzando il rigore calciato da Maxi Lopez ed effettuando una serie di fantastiche parate che salvano i suoi nel primo tempo.

ROLANDO 6.5: dimostra che gli errori di settimana scorsa contro il Bologna sono stati una casualità e non un marchio di fabbrica.

SAMUEL 7: dopo 20 minuti sembra voler alzare di peso Eder per portarlo fuori dal campo ma il brasiliano ci pensa da solo facendosi cacciare dall’arbitro. Nel secondo tempo svetta in area di rigore blucerchiata siglando il gol del raddoppio interista.

RANOCCHIA 5: nel momento in cui l’Inter incanala la partita nei binari giusti passando in vantaggio, lui cerca subito di riaprirla commettendo un assurdo fallo da rigore su Gastaldello. Spaesato e confuso per il resto del match rischia più volte la sostituzione per le sue difficoltà in campo.

D’AMBROSIO 6: svolge il compitino senza problemi ma finalmente non disdegna le sortite offensive. Forse comincia ad assimilare i dettami tattici dell’allenatore.

HERNANES 6: primo tempo timido, secondo tempo più intraprendente. La sua qualità è necessaria in questa squadra.

(TAIDER S.V.)

CAMBIASSO 6.5: dirige tutta la squadra grazie alla sua esperienza e alla sua sagacia tattica.

KOVACIC 6: il nervosismo in campo nel primo tempo non aiuta il talentino croato che però non toglie mai la gamba ed aiuta i suoi compagni.

(MILITO S.V.)

NAGATOMO 6.5: la solita buona prestazione in fase offensiva. La nota positiva è che non commette leggerezze in copertura.

ICARDI 7.5: i suoi vecchi tifosi lo insultano per tutta la partita e allora decide di regalare amore ai tifosi nerazzurri segnando 2 reti e giocando un match ricco di voglia e coraggio. E’ l’assoluto vincitore del match a distanza con Maxi Lopez per la gioia di Wanda Nara.

(ALVAREZ 6: entra a risultato ottenuto ma si mette in luce per alcune buone giocate)

PALACIO 7: 1 gol e 2 assist. Meglio di così è impossibile se si aggiungono la voglia e la grinta che mette in campo.

ALL. MAZZARRI 6: nonostante il vantaggio, nel primo tempo la squadra rischia troppo seppur in superiorità numerica. Secondo tempo più semplice anche per l’evidente calo fisico degli avversari.

Pagelle Sampdoria: Da Costa 5.5; De Silvestri 5.5; Mustafi 6; Gastaldello 5; Regini 5.5; Obiang 5 (Krsticic 5.5); Palombo 6 (Lombardo S.V.); Soriano 6; Sansone 6 (Okaka S.V.); Eder 5; Maxi Lopez 5.5  All. Mihajolovic (squalificato) 6.

ARBITRO DOVERI: 6.5