Antonio Cassano non tornerà a vestire la maglia della Sampdoria in questa sessione di calciomercato. Dopo tante parole, mezze verità e rumors, a scendere direttamente in campo è il presidente dei blucerchiati, Massimo Ferrero.

Al termine dell’amichevole contro i greci del Kalloni, vinta per 3-0, Ferrero ha annunciato: “Cassano? Non verrà, i remake non ci piacciono”. A Pinzolo in gpò Eder (doppietta) e Muriel.

Si è trattata dell’ultima gara amichevole prima della sfida di Europa League che la Sampdoria dovrà sostenere contro i serbi del Vojvodina, l’ex club di Vujadin Boskov, che nel precedente turno eliminatorio ha battuto i lettoni dello Spartaks Jurmala (3-0, 1-1).

“Se Cassano deve diventare un disturbo per ragazzi che si stanno allenando bene o per il mio allenatore allora basta. Non mi toccate lo spogliatoio”, ha concluso Ferrero.

Di fatto, dunque, ha vinto la linea dell’allenatore Walter Zenga, che da subito si era dichiarato contrario al ritorno di Antonio Cassano a Genova con la maglia della Samp.

FantAntonio, nato a Bari il 12 luglio 1982, attualmente svincolato, con l’Italia è stato vice-campione d’Europa agli Europei 2012. Ha giocato con la maglia della Sampdoria dal 2007 al 2011, periodo nel quale ha collezionato 96 presenze e 35 gol. In carriera ha vinto una Liga spagnola (Real Madrid: 2006-2007), due Supercoppa Italiana (Roma: 2001, Milan: 2011) e uno Scudetto (Milan: 2010-2011).