Sampdoria-Bologna 2-0 e blucerchiati che volano al secondo posto, con 7 punti come Torino, Sassuolo e Roma. Crisi nera invece per i felsinei, ancora a secco di punti dopo tre giornate.

Sampdoria, Okaka: “E’ un club gestito da incompetenti”

Sampdoria-Bologna 2-0, la cronaca

Il primo tempo è abbastanza scialbo. Soriano ci prova dopo pochi minuti, ma la difesa felsinea se la cava. Da lì in poi c’è davvero poco da segnalare, tranne l’infortunio di Giaccherini, uscito al 30′ sostituito da Rizzo, che suomalgrado risulterà decisivo nell’economia della partita.

Regini e Taider sono subito ammoniti, mentre i blucerchiati amministrano bene il gioco, ma si perdono puntualmente quando si tratta di pungere.

La noia della prima frazione è rotta sololo nel finale da Donsah, che ci prova, trovando l’attento Viviano sulla sua strada.

Ad inizo ripresa Delio Rossi cambia qualcosa. Dopo 12′ tira fuori Taider ed inserisce Diawara.

Pochi minuti più tardi si fa vivo finalmente Eder. E’ il 15′ quando un suo destro costringe Mirante agli straordinari.

Al minuto 19′ la svolta del match. Rizzo, ammonito poco prima,si becca il doppio giallo e viene espulso dall’arbitro Cervellara.

Delio Rossi corre ai ripari. Tira fuori Donsah ed inserisce Farfan. Il tema della partita è chiaro. Bologna arroccato sulla propria trequarti, Sampdoria che cerca di trovare uno spiraglio per il gol.

Una percussione di Muriel, che semina due avversari, si conclude con un tiro fuori dallo specchio. E’ il 25′. Al 30′, Eder sblocca il risultato.

L’italobrasiliano,servito da Muriel, trafigge Mirante con una conclusione che batte sul palo e poi si infila in rete. Quattro minuti dopo, Soriano chiude i conti con un tiro da antologia che si spegne all’incrocio.

Samp al secondo posto e match deciso proprio dai due big blucerchiati, a lungo inseguiti,rispettivamente, da Inter e Napoli. Chissà se De Laurentiis ha visto la partita, magari maledicendo quegli ultimi istanti del calciomercato.