L’avvocato di Mohammed Salah ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito Roma.info, al termine della partita vinta dagli uomini di Garcia al’Artemio Franchi.


Salah, la Fiorentina non si arrende

Argomento dell’intervista, i burrascosi rapporti tra ilc alciatore egiziano e il club viola.

Così come ampiamente prevedibile, ieri pomeriggio il fantasista giallorosso è stato accolto all’ingresso in campo da una selva di fischi, che lo hanno accompagnato per tutta la durata della partita.

‘Ci sta che i tifosi fischino un ex calciatore della loro squadra, anche se tra Salah ed i tifosi della Viola non ci sono mai stati particolari problemi’, il commento del legale dell’egiziano.

‘La vera questione riguarda i rapporti tra il calciatore e la Fiorentina società. Siamo andati incontro ad una situazione disdicevole a causa della voglia di punire Salah da parte della dirigenza viola’.

‘Ci sono state interviste al veleno, persone che hanno firmato dei documenti che ora non vogliono rispettare, una vera e propria persecuzione’.

Come andrà a finire la vicenda? La Fiorentina spera in una squalifica del calciatore della Roma, il legale di Salah, invece, non ha dubbi: ‘Ai dirigenti della Fioretnina vorrei dire solo una cosa. Vale la pena combattere una battaglia legale che sono detinati a perdere?’.

‘L’intera questione ha assunto contorni ridicoli, mi dispiace dirlo ma c’è slo da ridere’, ha concluso l’avvocato.

Nei giorni scorsi, sul caso Salah era intervenuto Sandro Mencucci (cons. deleg. Fiorentina): ‘C’è un procedimento alla Fifa contro Salah. Lui aveva firmato un contratto pluriennale, ma con diritto di veto solo per tornare al Chelsea. Ora la Fifa deciderà se il comportamento del calciatore è stato corretto’.