Una partita intensa, a tratti, condita da colpi incredibili quella tra Russia-Slovacchia. La squadra che aveva pareggiato contro l’Inghilterra all’ultimo minuto oggi non è riuscita a ripetersi e la sua rimonta si è fermata contro il muro slovacco. La nazionale di Marek Hamsik ha dimostrato grande individualità e qualità tecniche invidiabili ma è sembrata poco compatta.

Dopo un grande inizio della Russia è salito in cattedra il centrocampista e capitano del Napoli che prima ha deliziato i 50.000 spettatori paganti con un lancio di sinistro di 40 metri che ha innescato la velocità e la tecnica di Weiss, ex giocatore del Pescara, che ha saltato u due centrali e ha realizzato il gol dell’1-0.

Il raddoppio è arrivato qualche minuto dopo: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Marek Hamsik si è fatto passare la palla, ha driblato un giocatore e poi ha calciato da posizione difficilissima, calciando, però, in maniera perfetta colpendo la parte interna del palo, a qualche centimetro dell’incrocio. Probabilmente, fino a questo momento, il gol più bello del torneo europeo.

La Russia tarda a reagire e nel secondo tempo, a quindici minuti dalla fine, la squadra del CT Leonid Sluckij finalmente da una risposta alla Slovacchia. Prima cerca il gol con Smolov, poi con Dzyuba e finalmente arriva la rete che accorcia le distanze con Glushakov grazie ad un colpo di testa ben piazzato sul cross,perfetto, di Shatov. La squadra di Mosca ha provato fino alla fine di pareggiare i conti ma Kozacik, il portiere dello Slovacchia, e i compagni, Skrtel e Durica su tutti, hanno sbarrato la strada alla Russia. Russia-Slovacchia finisce 1-2.

La nazionale guidata da Sluckij dovrà quindi vincere obbligatoriamente contro il Galles nell’ultima giornata se vuole avere qualche speranza di passare il turno come una delle quattro migliori terze. Il Girone B si chiuderà, nella sua seconda giornata, domani alle ore 15.00 con Inghilterra-Galles.

Il Meglio

Il gol di Marek Hamsik è stato un capolavoro degno di Michelangelo o di Leonardo (più consono) da Vinci. Una conclusione degna di un campione proprio com’è il centrocampista in forza al Napoli e a disposizione di Maurizio Sarri anche per il prossimo anno. Il gol dello slovacco è sicuramente il gol più bello dell’europeo fino a questo momento.

Il Peggio

L’errore difensivo dei due centrali della Russia, Berezutski e Ignashevich, sul primo gol della Slovacchia, confezionato egregiamente dalla coppia Hamsik-Weiss, è stato troppo evidente e anche goffo. Entrambi i giocatori russi sono cascati nella finta dell’ex giocatore del Pescara e hanno concesso lo spazio per calciare a “tu per tu” con Akinfeev.