La Lazio di Pioli stasera scende in campo a Trondheim per affrontare il Rosenborg. Dalla trasferta norvegese i biancocelesti vogliono tornare con tre punti che rappresenterebbero una seria ipoteca sul passaggio ai sedicesimi e una iniezione di fiducia dopo due sconfitte consecutive in campionato ed alla viglia del derby con la Roma.


Lotito, sfuriata a Formello

‘Sappiamo benissimo che ci attendono due partite importantissime. La gara contro il Rosenborg ci può consentire di passare il turno, il derby sappiamo tutti cosa è che cosa rappresenta’, le parole del tecnico della Lazio in conferenza stampa.

Lazio che vive un momento particolare: ‘Io continuo ad avere fiducia nei ragazzi. Abbiamo delle pressioni, ma bisognerà venirne a capo e dimostrare di esssere forti’.

Nella Lazio che affronterà il Rosenborg ci saranno anche diverse novità in formazione. Una di queste riguarderà Ravel Morrison, ultimamente al centro di polemiche per il mancato impiego.

Oggi avrà una occasione: ‘Nelle ultime settimane l’ho visto allenarsi con grande intensità, si sta inserendo bene nel gruppo. Stasera potrebbe avere una opportunità’.

Morrison a parte, la Lazio cambierà volto rispetto a quella che ha perso contro il Milan. Spazio a tanto turn over, così come annunciato dallo stesso Stefano Pioli. ‘E’ inevitabile. Giochiamo la sesta partita in diciotto giorni. Non posso non tenerne conto. Anche se cambieranno tanti interpreti, la squadra sarà comunque competitiva’.

Rosenborg-Lazio, le probabili formazioni

Rosenborg (4-3-3) - Hansen; Svensson, Eyjolfsson, Bjordal, Skjelvik; Jensen, Selnaes, Midtsjo; De Lanlay, Soderlund, Helland. Allenatore: Ingebrigtsen.
Lazio (4-2-3-1) - Berisha; Konko, Hoedt, Gentiletti, Radu; Onazi, Cataldi; Candreva, Morrison, Kishna; Djordjevic. Allenatore: Pioli.