Ora c’è anche l’ufficialità. Romulo vestirà la maglia della Juventus. I piemontesi hanno raggiunto un’intesa con il Verona, società dalla quale proviene il giocatore, appena riscattato dalla Fiorentina.

Ecco il comunicato apparso sul sito ufficiale dei Campioni d’Italia:

‘Torino,2 agosto 2014 – Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Hellas Verona F.C. S.p.A per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2015, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Romulo Souza Orestes a fronte di un corrispettivo di € 1 milione da versare nel corso dell’esercizio 2014/2015.
L’’accordo prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, al termine della stagione sportiva 2014/2015, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del medesimo calciatore a fronte di un corrispettivo di € 6 milioni, pagabile in tre anni. Tale diritto di opzione dovrà essere obbligatoriamente esercitato da Juventus nel caso in cui il calciatore disputi almeno il 60% delle partite ufficieli nel corso della stagione sportiva 2014/2015.’

Romulo, classe 1987, è un assoluto jolly. Ha iniziato la sua carriera come terzino destro o centrocampista in un reparto a 5. Potrebbe fare le veci di Lichststeiner. Mandorlini l’ha schierato con successo come interno di centrocampo. Molto eclettico, ha ottime doti aerobiche e si destreggia bene tecnicamente. Bravo in fase di copertura, ma soprattutto in quella offensiva. Intelligente tatticamente.

Romulo nasce in Brasile il 22 maggio 1987. Ha nazionalità del Paese di origine e italiana. Inizia la sua carriera nel Caixo (serie B brasiliana). Passa poi al Metropolitano prima e alla Chapecoense. Nel 2009 il salto nelle categorie superiori con la maglia del Santo Andrè. Prima di quella del Cruzeiro e dell’Atletico Paranense. Il 29 giugno 2011 viene acquistato dalla Fiorentina. In viola resta due stagioni prima di passare in prestito al Verona. Durante quest’estate l’Hellas riscatta il suo cartellino per 3,5 milioni di euro. Romulo ha scelto la nazionale azzurra, ma per ora la sua avventura con quei colori non è stata troppo fortunata. Convocato per i Mondiali 2014 ha rinunciato di sua spontanea iniziativa in quanto non si sentiva del tutto a posto fisicamente lasciando così spazio a un suo compagno in migliori condizioni. Scelta davvero coraggiosa.

Dopo Pereyra un altro jolly per Allegri. Ora i tifosi bianconeri si augurano che i due giocatori, oltre all’appurata ecletticità, sappiano anche mettere in mostra ottime qualità. Entrambi hanno ancora tanto da dimostrare. Inoltre, con l’arrivo dei due giocatori, la Juventus starà cercando di far fronte a una possibile futura cessione di Vidal? Quanti dubbi. A questo punto Mauricio Isla è davvero prossimo a dare l’addio alla Vecchia Signora.

LEGGI ANCHE:

Alex Del Piero incontra Ancelotti: “Il miglior allenator di tutti i tempi”

Tevez padre rapito: libero “Mio padre sta bene, amo l’Argentina”, la vita difficile dell’Apache

Biblioteca del caclio: dopo il Museo realizzato un altro progetto intitolato ad Andrea Fortunato