S’infiamma il calciomercato del Milan, con la quotazione della Roma per Alessio Romagnoli che fa infuriare il tecnico rossonero, Sinisa Mihajlovic.

Una battuta, forse, ma sicuro è stata una frase che ha fatto ben capire come ormai in casa Milan nessuno abbia più voglia di stare dietro ad una situazione di mercato diventata assurda.

Durante l’intervallo dell’amichevole contro il Legnano, vinta dai rossoneri per 5-1, era stato per primo Adriano Galliani a fare la battuta: “Ho offerto così poco…” le sue parole.

Poi, invece, al termine della sfida è intervenuto anche Sinisa Mihajlovic, che sull’offerta respinta dalla Roma per Romagnoli ha chiosato: “Anche a me piacciono le fragole, ma non devono costare come le ostriche”.

Il tecnico serbo, che ha avuto con sé Romagnoli l’anno scorso quando allenava la Sampdoria, dunque reputa eccessiva la strategia dei giallorossi, che hanno rifiutato anche l’ultima offerta dei rossoneri di 25 milioni di euro.

Romagnoli, 20 anni, con una quotazione tale sarebbe il secondo difensore più caro della storia del campionato italiano dopo Alessandro Nesta e ben prima addirittura di Fabio Cannavaro.

Mihajlovic ha proseguito: “Sono tanti soldi per un giovane di prospettiva. La società farà di tutto, io spero e sono sempre ottimista, ma non dipende da noi”.

Poi ha concluso: “Il mercato è ancora lungo, ora la priorità sono i giocatori per la difesa. Ibrahimovic? Con lui in campo hai una certezza in più”.