La Roma e Walter Sabatini divorziano. Il club giallorosso ha dato l’ufficialità.

IL TWEET

Pubblicato sul profilo Twitter dei capitolini il comunicato: “L’AS Roma e Walter Sabatini annunciano di aver deciso di terminare consensualmente il loro rapporto lavorativo con effetto a partire da domani, 7 ottobre 2016. L’AS Roma ringrazia Walter Sabatini per il lavoro svolto in questi cinque anni e gli augura il meglio per il futuro. “Vorrei ringraziare Walter per quello che ha fatto per la Roma e per la sua dedizione nei confronti del nostro Club – ha affermato il Presidente dell’AS Roma James Pallotta -. Vorrei anche ringraziarlo per tutto quello che ho imparato da lui. Smetti di fumare per favore!””. La direzione sportiva verrà affidata a Frederic Massara”.

DIETRO LE QUINTE BALDINI

Domani alle ore 13 l’ex direttore sportivo dovrebbe tenere la conferenza stampa presso il centro sportivo di Trigoria. A consigliare il successore ci penserà Franco Baldini, uomo fidato di Pallotta, che proporrà tre diversi profili internazionali: l’ex Milan Braida, Berta dell’Atletico Madrid e Monchi del Siviglia. L’ex dirigente giallorosso darà una mano senza però avere un ruolo sotto la luce dei riflettori.

I NOMI

Il terzetto possiede un curriculum prestigioso ed ha responsabilità importanti nelle rispettive società, il che complica le trattative pur non rendendole impossibili. Il preferito di Baldini è Andrea Berta dell’Atletico Madrid dove, dopo un inizio complicato con Simeone, ha conquistato la stima e la fiducia del Cholo, portando in squadra Griezmann, Oblak, Jimenez e altri ancora. Gode di altrettanta ammirazione Ariedo Braida. L’ex Milan vanta diversi colpi altisonanti messi a segno, diventando ds con delega al calcio estero per il Barcellona. La rete di osservatori su cui può contare Monchi del Siviglia lo rende a sua volta un possibile candidato. Aiutati gli andalusi a conquistare 5 Europa League e ingaggiato in passato giocatori del calibro di Dani Alves e Sergio Ramos ha preso la decisione di cambiera aria dopo sedici anni di onorata carriera.