Finalmente la fumata bianca è arrivata: Francesco Totti ha ufficialmente rinnovato per un’altra stagione con la Roma. Nel giorno dell’89esimo compleanno della società giallorossa, non poteva arrivare regalo migliore per tutti i tifosi che hanno sperato di vedere il numero 10 ancora sulle spalle del capitano, ancora per un’altra stagione. Gli accordi erano già stati presi verbalmente nei giorni scorsi, ormai non c’erano davvero più dubbi, ma ora è arrivata anche l’ufficialità, che probabilmente si è fatta attendere un po’ più del dovuto.

Francesco Totti ha raggiunto il presidente della Roma, James Pallotta, alle 15.05 all’interno dello studio Tonucci, vicino Piazza del Popolo, in pieno centro storico. È l’incontro decisivo per ufficializzare gli accordi presi tra il direttore generale del club Mauro Baldissoni e il commercialista del capitano giallorosso Leonardi. Convocato anche il fotografo ufficiale del club per immortalare una firma dal sapore storico: quella che sancisce l’ultima stagione da calciatore di Francesco Totti. Secondo quanto si apprende, il contratto prevede un compenso da poco più di un milione di euro, senza percentuali sulla vendita delle maglie ma con alcuni bonus da top player. Al termine della sua esperienza da calciatore, partirà automaticamente il contratto da dirigente: la carica individuata per il capitano giallorosso sarà quella di direttore tecnico (ruolo attualmente vacante nell’organigramma della Roma), per la durata – si presume iniziale – di sei anni.

Totti arriva allo studio Tonucci accompagnato da suo fratello Riccardo, ad attenderlo nel cortile c’è il presidente Pallotta, che lo accoglie salutandolo con un “cinque”, prima di un abbraccio. All’uscita, i due sono fianco a fianco e Totti non rinuncia a scherzare con i cronisti presenti: «Ho firmato per tre anni», dice scherzando, aggiungendo «Contento? Chiedete a Pallotta…». La firma arriva dunque alla fine di una stagione carica di tensioni, in cui più volte si è rischiato di non poter leggere il lieto fine di quella che è una vera e propria storia d’amore tra un campione e la sua squadra del cuore, quella per cui ha dato tutto, rinunciando anche a offerte ben più allettanti. Non poteva proprio finire tra i veleni, tra le polemiche, non sarebbe stato giusto per nessuno, soprattutto per i tifosi, che vorrebbero un epilogo ben diverso da quello che sembrava prospettarsi fino a qualche mese fa.  Ora però quel periodo è finalmente alle spalle, dalle polemiche si è finalmente passati ai sorrisi e Francesco Totti avrà la passerella che un grande campione come lui merita. Magari continuando a scrivere pagine di storia, come solo lui sa fare. Ancora, per un’altra stagione ricca di emozioni.