Scavalcata momentaneamente dall’Inter in classifica, grazie alla vittoria esterna contro il Bologna nell’anticipo della 10a giornata di Serie A, la Roma in questo turno infrasettimanale intende approfittare ad ogni costo della gara casalinga con l’Udinese per riconquistare la vetta prima dello scontro diretto proprio contro l’Inter di sabato prossimo, per concentrarsi poi sull’impegno di Champions League della settimana successiva. L’Udinese, dopo la sconfitta interna col Milan, viene da quattro risultati utili consecutivi, decisa a vendere cara la pelle all’Olimpico contro la (ex) capolista.

Garcia non fa turn-over e manda in campo gli stessi protagonisti della vittoria contro la Fiorentina, con qualche mutamento di posizione. Ovviamente è obbligato a sostituire De Rossi infortunato con Vainqueur (mossa fatta anche al Franchi). 4-3-3 d’ordinanza, dunque, con Manolas e Rüdiger centrali di difesa, col rientrante Maicon e Digne terzini. I soliti Nainggolan e Pjanic alfieri di centrocampo insieme al francese summenzionato e in attacco il tridente Florenzi, Dzeko, Gervinho.

Solido 3-5-2 schierato da Colantuono con la linea difensiva composta da Wague, Danilo e l’ex Piris davanti a Karnezis. Il foltissimo centrocampo formato da Iturra a schermo della difesa con Badu e Bruno Fernandes interni e Widmer (in ballottaggio con Edenilson) e Adnan ad agire sulle corsie laterali. Riposa Di Natale in attacco lasciando spazio ad Aguirre e al titolarissimo Thereau.

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, Vainqueur, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Gervinho. All. Garcia.

Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Widmer, Badu, Iturra, B. Fernandes, Adnan; Aguirre, Thereau. All. Colantuono.