In attesa, invero lunga, che la questione Salah si dipani ma ovviamente la soluzione legale tra Chelsea e Fiorentina non sarà cosa facile, la Roma ha l’esigenza di chiudere prima che diventi l’ennesima telenovela da calciomercato con quella che da settimane è considerata priorità del mercato giallorosso, ovvero Edin Dzeko, anche perché i tempi si assottigliano e il countdown che separa il club capitolino dall’inizio del campionato (22 agosto) è già partito.

Walter Sabatini è consapevole del fatto che Garcia ha necessità di avere a disposizione Dzeko il prima possibile in vista di tempi tecnici d’inserimento che non saranno cortissimi. La Roma non è nella posizione di bandire ultimatum e soprattutto il Manchester City non è nella posizione di riceverne ma il direttore sportivo giallorosso ha fatto capire a quello dei Citizens, Begiristain, che non sarà possibile attendere all’infinito e che si rende necessario un punto di svolta nella trattativa. Quindi entro l’inizio della prossima settimana saranno preventivabili nuovi sviluppi.

Il punto di forza però è dato dall’accordo ormai raggiunto da tempo con il giocatore bosniaco (4,5 milioni di euro a stagione più bonus per un quadriennale con l’opzione per il quinto anno) il quale, preoccupato, continua ad essere tranquillizzato da Pjanic e dal suo procuratore. la Roma ha avanzato la sua offerta e da quella non vuole muoversi, però anche il Manchester city non ha nessuna intenzione di scendere sotto i 30 milioni chiesti. I 18 milioni più bonus proposti dalla Roma non vanno bene e soprattutto non è gradita la rateazione del pagamento perché il club dello sceicco Mansour vuole i due terzi del totale, ovvero 20 milioni, cash.

Tanto per intendersi, il Manchester City pagherà in contanti il costo del cartellino di Raheem Sterling, ovvero 68 milioni di euro, al Liverpool, e si aspetta più o neo lo stesso tipo di condizioni per quanto riguarda il suo mercato in uscita, altrimenti tratterà con l’Arsenal già alla finestra per Dzeko. Sabatini però non molla facendo leva sul giocatore che vuole solo la Roma. Sarà decisivo il lavoro di intermediazione, anche da parte dell’agente di Dzeko Irfan Redzepagic, in pressing sul ManCity, ma bisogna aspettarsi anche un ulteriore sforzo da parte del club giallorosso per sbloccare questa perenne situazione di stallo.