La Roma può vincere lo Scudetto e senza gli errori arbitrali di Rocchi nella sfida contro la Juventus, adesso sarebbe in testa al campionato. Non usa mezzi termini l’allenatore dei giallorossi, Rudi Garcia, nominato migliore allenatore francese dalla rivista France Football. E proprio in un’intervista al magazine transalpino, rilancia la sua corsa al Tricolore: “Credo fermamente nello scudetto. Sì, possiamo farcela. Lo scorso anno ci siamo imbattuti in una Juve stratosferica, che ha battuto ogni record”.

Juve-Roma, sfida al veleno

Poi, tornando a parlare della già citata sfida di Torino contro la Juventus, persa per 3-2, Garcia non usa mezzi termini: “Abbiamo tre punti in meno, ma dovremmo essere alla pari perché abbiamo perso con tre gol irregolari – le sue parole – se la Juve è ancora protetta dagli arbitri? No, no, non dico questo. Non sono negativo a priori contro la Juve. A Torino l’arbitro ha sbagliato, questo è tutto. Ho solo fatto notare che anche i migliori arbitri, e Rocchi fa parte di questa categoria, possono perdere la loro personalità in uno stadio come quello. Cosa ha in più la Juve? L’esperienza e la maturità. La Roma è ancora in costruzione”.

Ingredienti da Scudetto

Poi torna a parlare dello Scudetto e degli ingredienti che servono, a questa Roma, per poter raggiungere l’obiettivo: “Devi essere molto ambizioso e dimostrare a tutti che la guida è fiduciosa. Ho sempre creduto nelle dinamiche positive. E quando la testa sta bene, le gambe seguono. Vincere lo scudetto con la Roma sarebbe come ripetere l’exploit con il Lilla nel 2011. Il tecnico migliore del 2014? Ancelotti è un uomo di grande qualità. Quando ho firmato per la Roma mi ha chiamato per augurarmi buona fortuna”.