Ormai per Pjanic alla Juventus siamo davvero alle battute finali: il club bianconero è pronto a chiudere questa trattativa-lampo, la Roma riceverà dunque poco più di 30 milioni, mentre al centrocampista bosniaco andranno 6 milioni di euro netti a stagione. L’ormai ex giocatore della Roma, pur di agevolare il suo passaggio alla Juve sembrerebbe pronto anche a rinunciare al 15% (pari circa a 6 milioni di euro) che da contratto gli spetterebbe sul prezzo finale della clausola rescissoria. In cambio, avrà un ingaggio da top player. Massimiliano Allegri ha fortemente voluto questo rinforzo, probabilmente per non restare scoperti in un ruolo cruciale qualora Pogba dovesse accettare le lusinghe del Real Madrid, pronto a sborsare addirittura 120 milioni per il talento francese. Ma di questa trattativa, eventualmente, se ne riparlerà soltanto dopo l’europeo.

Stando così le cose, con Pogba ancora in squadra, la Juventus si sarebbe rinforzata davvero tantissimo, considerando anche l’imminente arrivo di Dani Alves: un mercato davvero di stelle che permetterebbe alla società bianconera di puntare seriamente alla conquista della Champions. Ovviamente, lo ripetiamo, sempre se le cose dovessero essere così. Sia Pogba che Morata potrebbero lasciare il club, anche se ancora non è detta l’ultima parola. Nel frattempo, nella capitale serpeggia il malumore: la notizia di Pjanic alla Juventus non è proprio andata giù al popolo giallorosso: sul web è immediatamente infuriata la contestazione a Pallotta (il quale qualche giorno fa aveva assicurato che la Roma non avrebbe venduto nessuno), nonché direttamente al giocatore. All’uscita da Trigoria, il centrocampista è stato atteso da un nutrito numero di tifosi, che gli ha urlato contro di tutto: passi la cessione, ma andare alla Juventus è da sempre considerato un tradimento, per i romanisti.

Quasi tutti se la prendono con la società, nelle radio romane è un continuo di telefonate cariche d’insulti sia per Pallotta che per lo stesso Pjanic, considerato un mercenario. Il centrocampista bosniaco è sempre stato considerato come un talento discontinuo a Roma: innegabili le sue doti tecniche, ma troppo fragile psicologicamente. La stagione che si è appena conclusa è stata la migliore per Pjanic in maglia giallorossa: per lui 33 presenze in Serie A, impreziosite da ben 10 gol. Non male nemmeno il suo cammino in Champions League: benché la Roma non abbia esattamente brillato nel torneo continentale, Pjanic è riuscito a mettere a segno 2 gol (entrambi su punizione) in 7 presenze. Oggi partirà per le vacanze, tappa Los Angeles: al suo rientro in Italia, l’annuncio ufficiale del suo passaggio alla Juventus. A meno di clamorosi ripensamenti, ormai siamo davvero ai dettagli.