Radja Nainggolan rimarrà un calciatore della Roma e non verrà ceduto in sede di calciomercato, mentre per Miralem Pjanic è pronta l’eventuale cessione. Questo, in sintesi, il pensiero del presidente della Roma, James Pallotta, appena atterrato a Ciampino.

Appena arrivato, il dirigente americano è stato accolto da una folla di giornalisti e fotografi; in primis si parla di Totti: “Non ho mai cambiato idea su Francesco – le sue parole – abbiamo parlato sei mesi fa e anche l’ultima volta che sono venuto e gli ho detto che avremmo deciso a fine stagione cosa sarebbe stato meglio per lui. Non ho detto niente in questi mesi e penso che lui si sia indispettito una volta, ma ci siamo dati appuntamento alla fine dell’anno”.

Il discorso vira poi su Nainggolan e Pjanic: “Radja non va da nessuna parte, ha un contratto. Miralem? Non è un nostro problema, ha la clausola. Rüdiger? Non ho intenzione di venderlo, non capisco da dove vengano queste storie sul mercato”. E poi, parlando del futuro dell’attuale direttore sportivo, Walter Sabatini, è rimasto più cauto: “Se resta? Non so, ancora non ci ho parlato. Io comunque non sono preoccupato per il Fair play finanziario, non venderemo nessuno”.

Una battuta, infine, anche sulla Roma Primavera che ha battuto, nella finale Scudetto, la Juventus: “Sono stati incredibili”.