Roma-Napoli è il big match della 27esima giornata. Si affrontano seconda e terza in clssifica, nonché le formazioni uscite sconfitte dalle semifinali di andata di coppa Italia e dunque col dente avvelenato. Ma i temi di quello che una volta veniva definito ‘derby del sud’ non finiscono qui. Perché Roma e Napoli hanno in panchina due toscanacci che esprimono il miglior calcio d’Italia e tra i più effervescenti d’Europa.

La squadra giallorossa rappresenta un po’ la bestia nera per Sarri, che da quando allena in serie A non è mai riuscita a sconfiggerla. Nel 2014/2015 era sulla panchina dell’Empoli: sconfitta casalinga per 0-1 con gol di Nainggolan e pareggio esterno, 1-1. Lo scorso anno la doppia sfida tra Napoli e Roma si risolse con un pari, 0-0 al San Paolo, ed una vittoria della squadra capitolina, che nel frattempo aveva visto l’avvicendamento in panchina Garcia-Spalletti, per 1-0. In questa stagione invece ancora una vittoria giallorossa per 3-1. Dunque Sarri, contro la Roma, può contare due pari a fronte di tre sconfitte.

Una statistica che nasconde probabilmente la sofferenze del 4-3-3 sarriano a fronte degli schemi giallorossi. Ma veniamo alle probabili formazioni di domani. Spalletti recupera Nainggolan, mentre Sarri potrebbe puntare ancora su Rog.

Roma-Napoli, probabili formazioni
Roma (3 – 4 – 2 – 1): Szczesny, Manolas, Fazio, Rudiger, Peres, De Rossi, Strootman, Emerson, Salah, Nainggolan, Dzeko.
A disposizione: Alisson, Lobont, Juan Jesus, Mario Rui, Paredes, Vermaelen, Grenier, Gerson, Perotti, Totti, El Shaarawy.
Napoli (4 – 3 – 3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Rog, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne.
A disposizione: Sepe, Rafael, Maggio, Maksimovic, Strinic, Chiriches, Diawara, Zielinski, Giaccherini, Pavoletti, Milik.
Arbitro: Banti di Livorno