Querelle finita: Roma-Napoli, big match dell’ottava giornata di Serie A, si giocherà venerdì 18 alle 20.45 allo Stadio Olimpico di Roma. Lo ha comunicato pochi minuti fa il Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, ai presidenti di Coni e Lega Calcio. Lo spostamento del match è stato deciso a causa della concomitanza con alcune manifestazioni dei No Tav già previste per il sabato, giorno in cui, da calendario, avrebbe dovuto andare in scena la partita.

Negli ultimi giorni erano state messe sul tavolo diverse ipotesi: dal rinvio del match, all’inversione dei campi, fino alla provocazione delaurentiana (“giochiamo a mezzanotte”), ma nessuna di queste aveva trovato unanimità di consensi. Domenica mattina, il presidente della Lega Beretta aveva ricevuto dal Prefetto stesso la definitiva conferma dell’impossibilità di giocare sabato. Ma sono bastate un paio di telefonate a Fenucci, ds della Roma, e De Laurentiis, per trovare la classica quadratura del cerchio: entrambi i club si sono detti disponibili ad anticipare di 24 ore il match. Anche perché i vari Higuain e Zuniga non partiranno per le nazionali, cosa che altrimenti li avrebbe costretti a saltare lo scontro al vertice in campionato.