Roma-Napoli 1-2 e azzurri che riaprono la corsa per il secondo posto portandosi a -2 dai giallorossi, sconfitti a domicilio con doppietta di Mertens e rete di Strootman. L’olandese quasi al 90′ sveglia i capitolini e dà il via all’inutile assalto finale, nel quale emergono i riflessi di Reina.

Spalletti sceglie di far restare Salah in panchina a favore di Perotti, Sarri invece lancia per la prima volta Rog dal 1′. Sarà una mossa vincente perché il croato sfodererà una prestazione superba.

Il Napoli passa meritatamente in vantaggio al 26′. Hamsik per Mertens che si presenta a tu per tu con Szczesny, superato con uno scavetto. Roma aggressiva, ma gli azzurri escono fuori con il possesso palla dalla morsa giallorossa e potrebbero andare al raddoppio quando Mertens fredda ancora il portiere polacco (37′), ma Banti ferma tutto per un fallo su Fazio, episodio che manda su tutte le furie gli azzurri.

La ripresa si apre col raddoppio azzurro: fuga sulla sinistra di Insigne, cross basso per l’accorrente Mertens che devia in rete.

Pochi minuti ed il belga è costretto ad uscire per un problema al polpaccio, viene sostituito da Zielinski ed entra ufficialmente in dubbio in vista del match col Real Madridper l’andata degli ottavi di Champions League.

La Roma, però, non c’è. Spalletti le prova tutte facendo entrare Bruno Peres e Salah. Sarri, che verrà espulso per proteste, risponde con gli ingressi di Diawara e Milik. Rog si presenta davanti al portiere polacco, ma gli spara addosso la palla del possibile 3-0.

Errore partenopeo al 40′: gli azzurri regalano palla a Salah. L’egiziano affonda in area, tira e colpisce il palo. Ma l’1-2 è solo rinviato. Perotti in percussione sulla sinistra, corsa sul fondo, scarico a centro area per l’accorrente Strootman che con un diagonale accorcia le distanze.

Sull’ultima palla del match, poi, è Reina che si supera evitando il pareggio: tiro di Perotti, deviazione di Koulibaly ed il portiere spagnolo con un guizzo devia la palla sulla traversa. La sfera ritorna in campo, ma è lo stesso ex Liverpool che accompagna il pallone in angolo. Finisce così: Roma-Napoli 1-2, vittoria scacciacrisi per gli azzurri, Roma che ha bisogno di ritornare con i piedi per terra: dopo la vittoria sull’Inter due crolli consecutivi.