Brutta serata, quella di ieri sera, per Edin Dzeko. L’attaccante della Roma, in campo con la sua Bosnia nell’amichevole contro la Spagna (persa 3-1), ha riportato una lesione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Il numero 9 giallorosso è stato costretto a lasciare il campo al 22’ minuto.
La notizia arriva dal portale bosniaco “sport.ba” e tiene in ansia non solo i suoi connazionali, giustamente preoccupati per le condizioni di salute del loro attaccante, ma anche i dirigenti della Roma. Questo infortunio, infatti, potrebbe pregiudicare i piani di mercato che la Roma stava approntando.

Non è certo un mistero che la società giallorossa stesse seriamente riflettendo su una probabile cessione di Dzeko: sulle sue tracce c’è il forte interesse del Galatasaray, che fino a ieri era disposto a offrire 15 milioni di euro alla Roma e 4 milioni l’anno al calciatore, confermando dunque lo stesso stipendio che percepisce nella Capitale. Sabatini avrebbe incassato volentieri l’assegno dai turchi, mentre il giocatore aveva chiesto del tempo per riflettere: lui a Roma si trova bene ed è convinto che la prossima stagione potrebbe essere quella del riscatto. Ovviamente, per restare vorrebbe sentire quantomeno la fiducia dell’allenatore. Spalletti nel corso degli ultimi mesi ha avuto per lui soltanto parole di stima e c’è da dire che di occasioni per riscattarsi gliene ha offerte davvero molte, nonostante i tifosi iniziassero a rumoreggiare dagli spalti. Anche Milan e West Ham avevano sondato la situazione. Nulla di concreto come il Galatasaray, ma certamente un interesse vero.

Ora però quest’infortunio complica i piani di tutti: al momento la Roma resta in attesa di aggiornamenti e non è escluso che venga chiesto al giocatore di rientrare in Italia per essere sottoposto alle visite del club. La società giallorossa vorrebbe capire innanzitutto l’entità dell’infortunio, dopodiché valutare dei tempi di recupero realistici. Il ginocchio interessato è lo stesso dell’infortunio che Dzeko subì lo scorso settembre contro il Carpi, dunque tra lo staff medico della Roma inizia a serpeggiare anche una certa preoccupazione. Qualora venisse confermata la diagnosi dei medici bosniaci, il giocatore sarebbe costretto a un mese di stop per poi iniziare la fase di recupero.

Edin Dzeko è stato acquistato la scorsa estate dalla Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto. Complessivamente la società giallorossa ha sborsato per l’attaccante 15 milioni di euro e nella capitale si sognava finalmente il centravanti che – di fatto – manca dai tempi di Batistuta e del terzo scudetto, ovvero dal 2001. L’attaccante bosniaco si è reso protagonista di una stagione con momenti più bassi che alti e nonostante gli 8 gol in campionato, non è riuscito a incidere quanto fosse lecito aspettarsi da lui. Se resterà alla Roma, probabilmente, sarà solo “grazie” a quest’infortunio.