Gran dispiegamento di forze dell’ordine per un derby considerato da sempre ad alta tensione, quello del Cupolone tra Roma e Lazio. Siamo giunti alla 145a stracittadina della Capitale in Serie A e ci si augura che lo spettacolo possa essere quello calcistico, delle forze dispiegate in campo piuttosto che quelle di sicurezza posizionate al di fuori dello stadio. Entrambe, Roma e Lazio, vengono da due sconfitte in campionato contro le milanesi e da due vittorie in Europa maturate in settimana.

Difficile preventivare l’andamento di una partitissima di tal genere. Triste immaginarlo senza protagonisti assoluti come Totti e De Rossi, almeno da parte giallorossa. Alla fine, comunque vada il match, oltre i tre punti dell’eventuale trionfatrice, ci sarà anche un contraccolpo psicologico da mettere in conto.

Per Garcia il 4-3-3 ormai più che una costante, è un credo. Il peccato, come accennato, sarà quello di non avere i due capitani a disposizione: Totti infortunato e De Rossi a mezzo servizio che partirà dalla panchina. In difesa ancora titolare la coppia di centrali Manolas-Rüdiger con Digne e Torosidis sull’esterno. Mancando un’altro protagonista come Pjanic a centrocampo per squalifica, la soluzione è il ritorno di Keita, davanti alla difesa, con Florenzi e Nainggolan mezzale. Tridente offensivo delle meraviglie con Salah, Dzeko e Gervinho.

Pioli se la vuol giocare a viso aperto, convinto di poter far male alla Roma anche favorendo una situazione tattica che sulla carta potrebbe avvantaggiare i giallorossi. Anche la Lazio però sconta un’assenza importante: in difesa non ci sarà De Vrij, e per molto tempo visto che si prevede un recupero lungo almeno 6 mesi. La scelta del tecnico emiliano prevede una difesa a quattro composta da Mauricio e Gentiletti in posizione centrale e Basta e Lulic laterali. A centrocampo sarà Biglia il filosofo della manovra e anche l’ultimo baluardo prima della linea difensiva, con Parolo e Onazi alla mezzala. Davanti un tridente pesante con Candreva e Felipe Anderson sull’esterno e Djordjevic punta centrale.

Roma (4-3-3): Szczesny; Torosidis, Manolas, Rüdiger, Digne; Florenzi, Keita, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho. All. Garcia.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Parolo, Biglia, Onazi; Candreva, Djordjevic, Felipe Anderson. All. Pioli.