Il calendario della nuova Serie A non risparmia nulla e sembra già una sorta di rullo compressore inesorabile che giunti solo alla seconda giornata presenta il big match Roma-Juventus (alla terza ci sarà invece il derby Tra Milan e Inter). Neanche il tempo di assestarsi un attimo, di inquadrare la nuova situazione e smaltire le fatiche dei carichi della preparazione che le due favorite assolute nella corsa al titolo sono subito lì a doversi contendere i tre punti. Sia Roma che Juventus vengono da un esordio tutt’altro che brillante: il pareggio dei giallorossi a Verona e la sconfitta casalinga per la Juve potrebbero far perdere ulteriore terreno ai die club in caso di sconfitta con la Roma che si ritroverebbe a -5 dalla vetta e i bianconeri addirittura a – 6. Sfida quella dell’Olimpico che si annuncia da subito come estremamente delicata.

La Roma ha risolto – almeno parzialmente e all’apparenza – i suoi problemi di difesa sulla fascia sinistra: è arrivato Lucas Digne dal PSG ma partirà dalla panchina poiché non ci sono stati i tempi tecnici d’inserimento, però Torosidis non è al 100% della forma, potrebbe presentarsi da subito una chance per il francese. Sull’altra corsia probabile il ritorno di Maicon anche se sarà dura tenere fuori uno come Florenzi (autore del gol del pareggio al Bentegodi). A centrocampo Garcia cerca più ritmo, ci sarà Keita al posto di De Rossi insieme a Nainggolan e Pjanic. Nel tridente d’attacco fuori Gervinho e dentro Iago Falque dal primo minuto con le due punte di diamante Salah e Dzeko. Ci sarà pochissimo spazio per Iturbe e Ibarbo, entrambi in partenza.

La situazione della Juventus è la stessa di domenica scorsa, però Allegri recupera Morata, anche se non partirà dal primo minuto. L’idea è ancora quella del 3-5-2 con Padoin davanti alla difesa ma senza compiti di pura regia, affidati alternativamente a Pogba e Pereyra. I nuovi acquisti Alex Sandro e Cuadrado partiranno dalla panchina col colombiano che però potrebbe essere inserito nella ripresa per un eventuale modifica di modulo. Coman è atteso dal Bayern Monaco come da affare che lo porterà a giocare in Baviera per un anno quindi sarà la volta di Dybala che giocherà dall’inizio con Mandzukic nel tandem d’attacco.

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon, Manolas, Castan, Torosidis; Pjanic, Keita, Nainggolan; Salah, Dzeko, Iago Falque. All. Garcia.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Padoin, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic. All. Allegri.