In una giornata in cui i tifosi della Juventus sono stati molto distratti dal calciomercatola serata riserva loro una cocente delusione. la Vecchia Signora perde a Roma i quarti di finale di Coppa Italia ed è eliminata dal torneo. Addio decima e addio tripletino. In una prestazione generale negativa si salva Barzagli. La difesa juventina fa le barricate e regge l’orda giallorossa fino al 78′ minuto. Il muro bianconero riesce a risolvere qualche situazione molto intricata dimostrando grande intelligenza tattica e senso della posizione. Un giocatore fantastico. Nella ripresa entra Ogbonna e pare avere il piglio giusto. Il ragazzo possiede forza fisica ed eleganza. Ancora una volta Giovinco fatica tanto. L’attaccante bianconero è troppo leggero. Soffre eccessivamente la fisicità altrui, non si rende mai pericoloso e anche quando avrebbe l’occasione per fornire un assist al bacio a Vidal, la spreca. Tevez e Llorente sono tutt’altra cosa. Prestazione negativa anche per Marchisio. Dopo le due ultime uscite positive il Principino incappa in una giornata storta. Praticamente non lo si vede. Trasparente. Ora come non mai il centrocampo bianconero necessita di Pogba.

Pagelle Juventus

STORARI 5.5: La differenza con Buffon si sente parecchio. Non fornisce troppa sicurezza al reparto rimanendo sempre tra i pali. Certamente non gli si possono chiedere i miracoli che si chiedono al capitano bianconero.

BARZAGLI 6.5: Come molti altri compagni di squadra è candidato agli Oscar del calcio italianoIl muro bianconero regge l’ondata giallorossa fino che può. Sbroglia alcune situazioni pericolose con una intelligenza tattica e una classe superiori. Non era neanche al meglio della condizione fisica. Andrebbe clonato.

BONUCCI 6: Quando Pirlo è marcato, lui prova a farne le veci. Sicuramente la differenza esiste, ma il giocatore bianconero è capace di impostare.Oggi il giropalla difensivo della Juve ha sofferto molto il grande pressing romanista. Anche lui prova in ogni modo a reggere l’urto capitolino. Sulla sua prestazione pesa un errore sulla rete di Gervinho.

CHIELLINI 5.5: Sostituito al termine del primo tempo gioca una prima frazione di gara abbastanza imprecisa soprattutto in fase di appoggio.

(OGBONNA 6: Entra nella ripresa e lo fa in modo positivo. Bravo negli anticipi dimostra un grande fisico. Sicuro in alcune chiusure fatte con intelligenza.)

ISLA 5:  Sbroglia qualche situazione in fase difensiva, ma in fase offensiva il suo peso è inesistente.

VIDAL 5.5: Il cileno non è nella sua giornata migliore, ma la sua presenza in campo si sente comunque.

PIRLO 6: Nel primo tempo gli avversari lo francobollano creandogli una gabbia nella quale è impossibile giocare. Quando gli viene lasciato lo spazio per respirare il regista cerca e trova interessanti imbeccate. Prova a fare valere la sua personalità richiamando i compagni. Un vero leader.

MARCHISIO 5: Il Principino ha lasciato lo scettro a Torino. A volte ci si chiede se sia in campo. Adesso come adesso, probabilmente, Pogba ha un altro peso specifico.

PELUSO 5: Aveva anche trovato la via della rete sorprendendo un ingenuo Maicon e insaccando di testa. Peccato che durante il traversone la sfera avesse varcato la linea di fondo campo. Un po’ impreciso in fase difensiva.

(TEVEZ 6: Entra al 80′ e la sua semplice presenza in campo mette soggezione agli avversari.)

QUAGLIERELLA 5.5: Non è supportato dai compagni di reparto, ma la sua prova non è positiva. Bistrattato dai centrali difensivi della Roma spesso non viene assistito a dovere da Tagliavento.

GIOVINCO 5: Tevez e Llorente sono un’altra cosa. L’attaccante bianconero è troppo leggero, non regge l’urto fisico con i difensori avversari. Non riesce neppure a sfruttare la velocità e la tecnica che dovrebbero essere i suoi punti di forza. Spreca un’occasione clamorosa: nel momento in cui avrebbe potuto servire Vidal che aveva un’autostrada davanti a sè, si fa intercettare il passaggio. La sua prova è impalpabile. Il fallo subito da Benatia a inizio match poteva essere sanzionato con il rosso.

(LLORENTE 6: Entra e dimostra di riuscire a tenere il pallone in modo tale da permettere alla squadra di salire. La sua fisicità si nota immediatamente)

All. CONTE 5: Perchè tutto questo turnover? E’ vero che è giusto premiare tutti perché tutti sono meritevoli e parte del progetto, ma contro una Roma così forte, anche in Coppa Italia forse avrebbe potuto utilizzare maggiore equilibrio. Abbandonare una competizione in questo modo è doloroso.Visto il grande vantaggio attuale, magari si poteva decidere di concedere un fisiologico riposo a qualche big in campionato. La sfida dello Juventus Stadium vinta 3-0 poco più di 15 giorni fa dimostra che la Juve dei titolari ha qualcosa in più rispetto alla squadra di Garcia. Ritarda molto le sostituzioni di Tevez e Llorente che avrebbero avuto un peso specifico importante. Peccato perché il tecnico juventino non sbaglia praticamente mai.

Pagelle Inter: De Sanctis  6; Maicon 6;  Benatia 6; Castan 6.5;  Torosidis 6; Strootman 6.5;  De Rossi 7; Naingoolan 6.5, Gervinho 7; Totti 6.5 (Ljaic n.g.); Florenzi 6.5 (Pjanic 7). All. Garcia 7.

ARBITRO TAGLIAVENTO: 5.5