Roma-Juventus è il big match della 36esima giornata di serie A in programma domenica sera alle 20.45. Con un pareggio o una vittoria i bianconeri diventano matematicamente campioni d’Italia per la sesta volta consecutiva, stabilendo un record per la Serie A.

I giallorossi hanno bisogno di far risultato per difendere il secondo posto dalla insidia-Napoli. Il pari potrebbe bastare nel caso gli azzurri di Sarri, impegnati alle 15 di domenica a Torino contro i granata, non riuscissero a cogliere la 12esima vittoria in trasferta di questo campionato.

Spalletti è senza Dzeko, infortunato, e Strootman, che sconta la seconda delle due giornate di squalifica inflittagli dopo il derby. Paredes riconquista una maglia da titolare a centrocampo sostituisce l’olandese, mentre l’assenza del bosniaco sarà surrogata con l’utilizzo del trio offensivo composto da El Shaarawy, Perotti e Salah.

Dubbi di formazione per Allegri, che potrebbe optare anche per un massiccio turn over. Le indicazioni della vigilia portano a pensare che il tecnico toscano, rispetto alla formazione che ha battuto il Monaco, rinunci agli esterni Dani Alves e Alex Sandro (al loro posto Lichtseiner e Asamoah) oltre che all’infortunato Khedira, rimpiazzato da Marchisio.

Roma-Juventus, probabili formazioni


ROMA (4-3-3):
Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson Palmieri; De Rossi, Paredes, Nainggolan; El Shaarawy, Perotti, Salah All. Spalletti
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Asamoah; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain
ARBITRO: Banti