Un solo punto – 11 a 10 per i nerazzurri – le separa e questo dovrebbe prefigurare equilibrio. Posticipo della settima giornata di Serie A, andiamo a ripercorrere i precedenti di Roma-Inter.

IL MOMENTO

Entrambe le squadre hanno il compito di centrare la qualificazione alla prossima Champions. Un compito non facile visto che i posti sono solo tre e sia la Juventus sia il Napoli appaiono avere qualcosa in più. Mentre i padroni di casa vengono dall’inatteso ko col Torino e il sublime poker all’Astra, la banda di De Boer è stata prima fermata sul pari dal Bologna e poi freddata senza pietà dallo Sparta Praga. Mentre la Roma può vantare il migliore attacco (14 gol), l’Inter (8 centri) pare a frangenti maggiormente solida. Dzeko (4) e Icardi (6) i cannonieri principe.

LE STATISTICHE

83 i confronti disputati nella capitale tra le due compagini: il bilancio è di 33 vittorie per i giallorossi e di 27 per i nerazzurri. 23 i pareggi, ultimo dei quali risalente proprio alla scorsa stagione, un 1-1 firmato Perisic e Nainggolan, partita che segnò l’interruzione a 8 la striscia di vittorie consecutive della Roma. La gara, dai ritmi agonisticamente molto alti, ebbe poche occasioni da rete. Datato 30 novembre 2014 l’ultimo successo capitolino: terminò 4-2 e la Roma fu pressoché perfetta guidata da un Pianić in serata di grazia, che mise a segno una doppietta. Gervinho e Holebas finirono inoltre sul tabellino dei marcatori giallorossi, mentre Ranocchia e Osvaldo resero meno pesante il punteggio. Per trovare, invece, un trionfo dell’Inter bisogna tornare decisamente più indietro negli anni, ossia alla stagione 2007-2008: fu un rotondo 4-1 firmato Ibrahimović (su rigore), Crespo, Cruz e Córdoba; erano i tempi del sedicesimo titolo nazionale e la Juve era appena tornata in Serie A. Favorevole agli uomini guidati da Spalletti il computo dei gol: 127 a 114.