Tra meno di due ore l’Olimpico sarà il teatro di una sfida molto importante per la corsa all’Europa, un Roma-Genoa che potrebbe significare molto non solo per le protagoniste ma anche per le loro dirette concorrenti. I giallorossi devono vincere e mantenere a distanza un Napoli molto discontinuo, mentre la squadra di Gasperini vorrebbe prolungare il suo eccellente momento di forma, conservando il suo attuale sesto posto in classifica, l’ultimo valido per la qualificazione all’Europa League. Magari, se possibile, bissando l’impresa di qualche giorno fa a San Siro sponda rossonera, che era stato tabù per 57 lunghissimi anni (il Genoa, perlappunto, non espugna l’Olimpico giallorosso dal 1990 e da allora vi ha rimediato appena due punti in 12 gare).

Le probabili formazioni di Roma-Genoa

Rudi Garcia ha dovuto fare i conti con l’infermeria, che gli ha portato via diversi titolari. Non saranno della partita né Adem Ljajic, né Seydou Keita e nemmeno José Holebas: per tutti e tre ci sarà comunque un posto in panchina, mentre ha recuperato De Rossi. Con Maicon che ha già finito in largo anticipo la sua stagione, Garcia non ha altra scelta che arretrare Florenzi ancora una volta come terzino destro, spostando Torosidis a sinistra. Centrocampo a tre con Pjanic, De Rossi e l’intoccabile Nainggolan sul centrosinistra, mentre in attacco verrà ancora una volta escluso capitan Totti. Al centro del tridente largo a Doumbia, che in settimana si è finalmente sbloccato con il gol al Sassuolo, mentre ai suoi lati agiranno Ibarbo, preferito a Iturbe, e Gervinho.

Anche Gasperini è alle prese con qualche assenza importante, prima fra tutte quella di Diego Perotti, talentino fragile che il Genoa rischia seriamente di rivedere solo il giorno del prossimo ritiro estivo, visto che l’infortunio al flessore della coscia destra sembra più grave del previsto. Con Lestienne mai convincente, il Gasp avanzerà ancora una volta Bergdich nel tridente offensivo, completato dall’ex milanista Niang e da Iago Falque. Non ci sarà l’ex Burdisso in difesa, squalificato, fari puntati sul romano e romanista purosangue Andrea Bertolacci, protagonista di un campionato eccellente e prossimo pezzo pregiato del mercato italiano.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Yanga-Mbiwa, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Ibarbo, Doumbia, Gervinho. All. Garcia

GENOA (4-3-3): Perin; Roncaglia, De Maio, Rizzo, També; Rincon, Bertolacci, Kucka; Iago, Niang, Bergdich. All. Gasperini