Chievo Verona e Milan. 6 gennaio e 10 gennaio. In 96 ore Rudi Garcia si gioca la permanenza sulla panchina della Roma. Un nuovo fallimento potrebbe significare l’esonero ed il conseguente ritorno di Luciano Spalletti, che sarebbe stato già contattato dalla dirigenza dopo la sconfitta in coppa Italia con lo Spezia.

Dopo il 20 dicembre, giorno della vittoria sul Genoa che ha solo alleviato una situazione che resta pesantissima, Sabatini ha fatto sentire, tramite una telefonata, la sua fidudicia a GArcia.

Il tecnico francese, però, sa benissimo, che per un Sabatini ed un Baldissoni che remano a suo favore, c’è un James Pallotta che non ne può più.

La decisione del presidente è stata messa in stand by dall’intervento del direttore sportivo e del direttore generale. Proprio con gli ultimi due, Garcia si è visto ieri a pranzo.

Intanto, la tabella degli allenamenti è stata fissata da Garcia. Secondo Il Messaggero, in questa fase il tecnico francese ha deciso di effettuare delle scelte in prima persona, scavalcando i preparatori Norman e Lippie.

Oggi i giallorossi sono ritornati in campo per gli allenamenti, quindi sono state previste tre doppie sedute. Una domani, l’altra il 31 e l’ultima il 2. Capodanno di fatica per i giallorossi, che dovranno rispondere presente anche nel pomeriggio dell’1.

Qualche buona notizia, nel frattempo, arriva dall’infermeria. Maolas ha ripreso ad allenarsi da domenica, ieri sono riscesi in campo Strootman e Iago Falque, mentre Francesco Totti, che sta forzando per ritornare al calcio giocato il prima possibile, si è allenato anche Natale.

Sotto questo punto di vista, la tifoseria, che ha chiesto alla dirigenza di far allenare i calciatori anche nei giorni di festa, è stata accontentata.