Secondo turno di Champions League per una Roma ritrovata in campionato e lanciata in Europa forte di un buon pareggio ottenuto nella gara d’esordio contro l’arrembante Barcellona. Il Bate Borisov è stato invece sconfitto nel match del debutto dell’edizione Champions 2015-2016 dal Bayern Leverkusen. come era lecito attendersi considerando la caratura delle squadre. Quella alla Borisov Arena è però una trasferta delicata per i giallorossi che scontano una miriade di assenze, tra le quali Totti, Dzeko, Iago Falque e gli stessi convocati di Rudi Garcia sono davvero ridotti all’osso.

Lo stesso tecnico francese ieri nella conferenza stampa del pre-partita ha fatto il punto sulla situazione meditando su un ritorno alla posizione offensiva di Florenzi: “Possiamo anche cambiare il nostro modulo, ma Florenzi potrebbe pure tornare in attacco, visto che ci sono pure Maicon e Torosidis come terzini in difesa. Le prossime tre saranno fondamentali, il punto col Barcellona ci dà fiducia, ma il Bate ha già giocato due terzi del suo campionato e dobbiamo esser pronti, qualsiasi scelta di formazione farò“.

Poi Garcia ha parlato in termini lusinghieri degli avversari, che in Bielorussia stanno volando alla conquista del titolo: “Il Bate Borisov è una squadra che ha l’abitudine di giocare la Champions League e ha già quasi il titolo in mano. Ha uno stadio di qualità, con un ambiente che sarà tutto per loro. Per noi non cambia nulla: anche con delle assenze arriviamo qui con delle ambizioni. Ogni partita dobbiamo giocarla al massimo per fare un risultato positivo“.

Grande ottimismo dunque nell’attesa di un match condizionato dalle rilevanti assenze, e grande fiducia invece nelle presenze, a cominciare dal recupero del portiere Szczesny: “Szczesny sta bene e ha recuperato. Iago Falque dobbiamo valutarlo domattina, ogni ora è importante per il suo infortunio”.