Il lancio di “Fotball Cares”, l’iniziativa di James Pallotta sorta per sensibilizzare il mondo del calcio coinvolgendolo nelle questioni del sociale, avviene con molta concretezza e con un sensibile gesto di solidarietà. Sono stati infatti raccolti 575 mila euro come prima tranche da destinare ai rifugiati che, approdati da mesi sulle coste meridionali dell’Europa, necessitano di sostanziosi aiuti che i vari governi da soli faticano a garantire. Di questa quota iniziale, una parte è donata dalla Roma (250mila euro), una parte dagli investitori del club (75mila) e un’altra ancora dal presidente Pallotta in persona(250mila euro).

È lo stesso presidente del club giallorosso a spiegare: “Abbiamo già partecipato attivamente in Italia in alcuni progetti di aiuto ai rifugiati, ma dopo aver visto le immagini provenienti dall’Europa e dal Medio Oriente nell’ultima settimana, abbiamo pensato che l’AS Roma dovesse fare molto di più e così abbiamo accettato questa nuova sfida e questa responsabilità”.

Ci complimentiamo – ha poi aggiunto Pallotta – con tutti i club che hanno già prodotto degli sforzi per la causa. Il nostro approccio è tuttavia un po’ differente, in quanto vogliamo creare una piattaforma per riunire l’intera comunità del calcio sotto la bandiera di Football Cares: crediamo che tutti insieme possiamo ottenere molto di più di quanto ognuno di noi potrebbe fare individualmente. La cultura di questo sport si fonda sulla rivalità, ma ora abbiamo una grande opportunità globale nel calcio per unirci ed avere un impatto veramente importante“. Per ora hanno aderito ufficialmente all’iniziativa “Football Cares” Fiorentina, Torino, Bologna, Lega Serie A e B.

Nella prossima giornata di campionato sabato 12 settembre a Frosinone la Roma scenderà in campo con una maglia col logo di Football Cares, il club ha inoltre messo all’asta tre maglie indossate da Totti (Cska-Roma della scorsa stagione in Champions), Pjanic e Dzeko (indossate in Roma-Juve), mentre Florenzi ha offerto la maglia indossata domenica scorsa nella vittoria dell’Italia contro la Bulgaria per 1-0.