Veni, vidi, vici. Successo in grande stile per la Roma, che dimentica immediatamente Genova. 4-0 alla Fiorentina, secondo posto riappropriato e primato solitario di Edin Dzeko in classifica marcatori con 17 reti.

PRIMO TEMPO

Avvio lento. Entrambe le squadre preferiscono studiarsi, anche se quando vogliono i giallorossi sanno rendersi pericolosi, soprattutto sulle fasce. Propositivo Emerson, sprecone Bruno Peres, che al 29’ vanifica goffamente un pallone delizioso di Nainggolan a tu per tu con Tatarusanu. Toscani invece più attivi sull’asse di destra Bernardeschi-Chiesa. Quest’ultimo, dopo appena 14’, lanciato da Gonzalo Rodriguez solo davanti a Szczesny pecca nel temporeggiare, consentendo a Fazio di salvare sul successivo pallonetto in corsa. Nel finale sale in cattedra Dzeko: prima impegnata Tatarusanu dal limite, quindi al 39′ capitalizza al meglio l’invenzione di De Rossi e brucia di destro il portiere romeno.

SECONDO TEMPO

Predominio lupacchiotto che diventa lampante nella ripresa. Ancora De Rossi confeziona il raddoppio al 13’, battendo una punizione laterale sulla quale Fazio sa farsi trovare pronto. Con un colpo di biliardo Dzeko va vicino al gol, ma Astori salva sulla riga. La Fiorentina è alle corde e alla mezz’ora arriva anche il 3-0: Dzeko addomestica per De Rossi, che di prima lancia Strootman nello spazio mentre Nainggolan arriva a rimorchio dalla parte opposta, con l’olandese che lo pesca sulla corsa e il belga che controlla e insacca. Al 40’ Astori sbaglia controllo e Dzeko firma il poker. Ciliegina sulla torta per una Roma da applausi a scena aperta.

MARCATORI: Dzeko al 39′ p.t.; Fazio al 13′, Nainggolan al 30′, Dzeko al 38′ s.t..
ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Manolas, Fazio, Rüdiger; Bruno Peres, De Rossi (dal 40′ s.t. Paredes), Strootman, Emerson; Nainggolan (dal 44′ s.t. Grenier), El Shaarawy (dal 35′ s.t. Totti); Dzeko. ALL. Spalletti.
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, G. Rodriguez, Astori; Chiesa (Cristoforo dal 32′ s.t.), Vecino, Badelj, Maxi Olivera (dal 18′ s.t. Ilicic); Bernardeschi (Tello dal 29′ s.t.), Borja Valero; Babacar. ALL. Paulo Sousa.
ARBITRO: Irrati di Pistoia.
AMMONITI: Strootman, Sanchez , Borja Valero, De Rossi, Gonzalo Rodriguez per gioco scorretto.