La vigilia di Roma-Feyenoord, andata dei sedicesimi di finale di Europa League in programma questa sera all’Olimpico, è stata funestata dalle intemperanze di alcune centinaia di tifosi olandesi al seguito della squadra (già tristemente noti per numerosi episodi di violenza), che hanno pensato bene di ubriacarsi come cosacchi e dar vita a spettacoli in stile saloon per le vie della capitale, costringendo le forze dell’ordine a intervenire e ad arrestare un paio di decine di facinorosi.

Roma-Feyenoord, scontri tra olandesi e polizia

La festa, si fa per dire, era cominciata ieri pomeriggio attorno alle 14, quando circa 500 supporter del Feyenoord erano sciamati in Campo de’ Fiori, già colma di suo di turisti e passanti, per poi procedere, secondo alcuni esercenti del posto, a divertirsi tra di loro con risse, lanci di bottiglie e urinate collettive a cielo aperto. Il vero casino, tuttavia, è scoppiato in serata, dopo che sul luogo era sopraggiunta la polizia per provare a tenere a freno gli hooligans ubriachi: una ventina di minuti di pura follia, con gli agenti costretti a disperdere gli olandesi a colpi di fumogeni e manganelli, e ad arrestarne 23 e a fermarne altri 10, che ora saranno chiamati a rispondere di aggressione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

In tutto, sono circa 6mila i tifosi olandesi attesi a Roma per il match di questa sera. Ecco perché la Questura ha organizzato un tavolo tecnico per provare a contenere quella che viene definita una situazione ad alto rischio; tra le misure adottate nell’ordinanza del prefetto, è stata decisa la sospensione della vendita e della somministrazione di bevande alcoliche fino alle 24 di stasera nelle zone calde, ovvero i Municipi I, II e XV. Le forze dell’ordine dovranno scortare i tifosi olandesi sia nel centro della città che negli scali aeroportuali e ferroviari e nei dintorni dello stadio, per evitare che entrino in contatto con gli ultrà giallorossi e complicare ulteriormente una situazione già caotica. Gli olandesi in possesso di biglietto dovranno necessariamente radunarsi in piazza delle Canestre, per facilitare il controllo da parte della polizia, e da qui muoversi verso l’Olimpico tramite navetta: una novità che non è piaciuta al Feyenoord, che l’ha criticata sul proprio sito ufficiale. Infine, è stata predisposta la chiusura della Curva Nord, per creare una zona cuscinetto tra la tifoseria olandese e il resto dello stadio.