Passerà un felice Natale la Roma di Spalletti. 3-1 al Chievo, nona vittoria casalinga su nove e secondo posto blindato. Già dimenticato il ko con la Juventus.

PRIMO TEMPO

Inedito il 3-4-3 capitolino: Spalletti lancia dal primo minuto Peres ed El Shaarawy, sacrificando Gerson e Perotti. 4-3-1-2 l’assetto clivense, con Birsa chiamato ad aiutare il centrocampo. Peres-El Shaarawy, combinazione che quasi regala il vantaggio al minuto 12. Angolo dell’ex Toro, il “Faraone” al volo costringe Sorrentino alla deviazione in angolo. Salah ci prova in un paio di circostanze, senza fortuna. Ospiti quindi vicini al vantaggio: Birsa brucia Vermaelen, cross deviato da Fazio, ma sul secondo palo De Guzman spedisce fuori. Nainggolan e Dzeko impegnano Sorrentino a due complicati interventi e al 37’ il Chievo colpisce con De Guzman, lesto ad approfittare del cross di Izco. Pareggia nel recupero El Shaarawy, autore di un destro che sbatte sul palo e si infila alle spalle di Sorrentino.

SECONDO TEMPO

Parte la ripresa ed il protagonista è ancora El Shaarawy: entra in area da sinistro e con l’esterno cerca Dzeko, che da un metro batte Sorrentino. Il Chievo accusa il colpo e prima Peres sfiora il 3-1, poi serve la palla buona a Dzeko, fermato dal palo. Ancora il bosniaco al 38′, che, lanciato in verticale da El Shaarawy in verticale, si fa deviare la conclusione in angolo dal portiere ospite. Dzeko-Sorrentino, duello replicato al 45’, col secondo ad avere la meglio e Perotti che sbaglia il tap-in a porta vuota. Riscatto dell’argentino puntuale, bravo a conquistare un rigore (fallo di Costa) e a trasformarlo, facendo partire i titoli di coda.

ROMA-CHIEVO 3-1 (primo tempo 1-1)
RETI: De Guzman (C) al 37′, El Shaarawy (R) al 46′ p.t.; Dzeko (R) al 7′, Perotti (R) al 47′ s.t.
ROMA (3-4-3): Szczesny; Rudiger, Fazio, Vermaelen; Peres, Strootman, Nainggolan, Emerson; Salah (dal 37′ s.t. Perotti), Dzeko (dal 45′ s.t. Iturbe), El Shaarawy. (Alisson, Crisanto, Jesus, Seck, Mario Rui, Pellegrini, Spinozzi, Gerson, Totti). All. Spalletti.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Izco (dal 41′ p.t. Costa), Dainelli, Gamberini, Frey; Rigoni, Radovanovic, De Guzman; Birsa (dal 14′ s.t. Bastien); Meggiorini, Inglese (dal 30′ s.t. Pellissier). (Confente, Bressan, Spolli, Parigini, Pellissier, Kiyine, Floro Flores, Depaoli). All. Maran.
ARBITRO: Calvarese di Teramo.
NOTE: spettatori paganti 6.419, incasso di 291.655 euro. Abbonati 18.639, quota di 461.214 euro. Ammoniti Dainelli e Rigoni per gioco scorretto. Tiri in porta 10 (due palo)-2. Tiri fuori 12-1. Angoli 9-1. In fuorigioco 3-2. Recuperi: 2′ pt, 3′ st.