Fino a questo momento il mercato ha visto una netta predominanza di Inter, Juventus e Milan, club che stanno lavorando bene, ovvero concretamente sia in entrata che in uscita. La Roma invece cerca di intavolare trattative e s’incarta nelle partite di vendita con giocatori come Gervinho, il cui futuro dopo il pasticcio con l’Al Jazira è avvolto da una nube d’incertezza, che rischiano di rimanere sul groppone di un club che non li vuole più. Doumbia, stando a voci che provengono dalla Costa d’Avorio, dovrebbe addirittura tornare – riacquistato – al CSKA Mosca dove comunque si era trovato in buona sintonia con l’ambiente. Anche Ljajic è dato in uscita, tanto che è già stato fissato a brevissimo termine un incontro con l’agente del giocatore Ramadani (in cui ovviamente si parlerà anche di Jovetic), l’ipotesi però è quella di usarlo come contropartita tecnica in merito ad esempio alla trattativa con il Manchester City per Dzeko.

In sostanza il mercato giallorosso, rispetto alle rivali e al netto delle operazioni concluse per Nainggolan e Ibarbo è rimasto fermo un po’ al palo riuscendo a concretizzare finora l’acquisto di Iago Falque. 1 milione di euro per il prestito e 7 fissati come riscatto, più un altro di bonus per il Genoa. Si aspetta dunque un qualcosa di pirotecnico nei prossimi giorni che potrebbe rispondere al nome di Aleksandar Mitrovic, serbo classe ’94 dell’Anderlecht e autentico crack della Jupiler Pro League belga capace di mettere a segno ben 27 gol in un totale di 50 presenze tra campionato e coppe.

Riguardo al giovane ex Partizan di Belgrado sussistono tutte le perplessità del caso (l’inesperienza, il fatto di militare in una lega minore e molto meno complicata della Serie A, il parallelo con Iturbe che in qualche modo ne condivide il profilo, etc) ma il ds Sabatini pare abbia già contattato l’agente del giocatore, affiliato alla costellazione Doyen Sports, offrendo all’Anderlecht 12 milioni di euro. Il club ne chiede come minimo 18 ritenendolo sacro e incedibile. L’idea è quella di poter arrivare a Mitrovic con una cifra pari a 15/16 milioni più bonus e di affiancare il giovane talento a il colpo di mercato in attacco di là da venire, con Dzeko ovviamente sempre in cima alla wish list ma con un occhio di riguardo anche a Lukaku e Luiz Adriano, nonostante su quest’ultimo – come confermato da Lucescu ai microfoni di Centro Suono Sport – sia decisamente in vantaggio il Milan.