Come da prammatica, il frastuono del clamoroso schianto della Roma contro il Bayern Monaco ha riverberato in ogni angolo del web per tutta la notte. Coi tifosi laziali e juventini in testa, per ovvie ragioni, Twitter e altri social network si sono riempiti di una miriade di meme celebrativi, si fa per dire, dell’impresa al contrario della squadra di Rudi Garcia: nella gallery che vi proponiamo qui sotto, noterete che oltre agli sfottò, diciamo, classici e quasi ovvi, vista la portata del tracollo giallorosso, ve ne sono molti altri legati alla più stretta attualità – come a dire che forse, nelle ultime settimane, dalle parti di Trigoria si sarebbe dovuto mantenere un profilo più basso:

In effetti, la Roma giunta al duello con la squadra probabilmente più forte al mondo con qualche aspettativa di troppo, come se il campionato italiano fosse ancora il test probante che era in passato e come se le lezioni impartite alla Juventus in Champions League negli ultimi anni – e i bianconeri, a differenza della Roma, lo scudetto lo hanno già vinto, e tre volte filate – non ci fossero mai state. O, ancora peggio, come se queste fossero dovute al fatto che in Europa, secondo l’antico tormentone, i bianconeri rendono di meno perché privi della simpatia arbitrale. Non è così, naturalmente, e la verità, cruda e semplice, è che i top club europei sono di tre o quattro spanne superiori ai nostri, e per aver qualche speranza di uscirne indenni è necessario prima rendersene conto, e quindi prendere le misure adeguate. Adattarsi, anche a costo di rivedere parte della propria filosofia. Garcia, contrariamente alle nostre previsioni, ha peccato di hybris: ha creduto di poter giocare alla pari con la macchina perfetta di Guardiola e ne è uscito triturato. Nulla è compromesso e la qualificazione è ancora possibile: a patto che tutto l’ambiente faccia finalmente i conti con la realtà.