Olimpico delle grandi occasioni quello che mercoledì sera 16 settembre alle 20:45 ospiterà la prima gara della fase a gironi di qualificazioni di Champions League tra Roma e Barcellona con i giallorossi che si tolgono da subito il dente più pericoloso del loro Gruppo eliminatorio d’appartenenza (il Gruppo E) nello specifico, affrontando per l’appunto il club catalano in un match di sicuro complicato ma che garantirà emozioni e spettacolo a 360° con due squadre che interpretano un calcio di altissimo livello e ad elevato gradiente offensivo.

Roma-Barcellona è anche un po’ la partita degli ex, con la Capitale che è pronta a salutare e riaccogliere anche se solo per una sera, Luis Enrique, tecnico che guidò i giallorossi nella stagione 2011-2012. L’altro ex di gran lusso è Seydou Keita chiamato a importanti compiti di centrocampo, in assenza di Pjanic infortunatosi con la nazionale bosniaca, insieme a De Rossi e Nainggolan. In difesa confermato Rudiger dopo  la buona prestazione contro il Frosinone in campionato, al fianco di Manolas, mentre sulle corsie esterne agiranno Florenzi e Digne. Tridente offensivo affidato a Dzeko, naturalmente, Salah e probabilmente Gervinho, che a livello internazionale può forse offrire qualche garanzia in più rispetto a Iago Falque.

Il Barcellona ha seri problemi in difesa con Vermaelen e Dani Alvez infortunati. Luis Enrique – grave pecca nell’organico blaugrana – non ha terzini destri di ruolo disponibili (Aleix Vidal, acquistato dal Siviglia, come Arda Turan non può essere tesserato prima del gennaio 2016 per questioni legate al FFP), quindi dovrà adattare Sergi Roberto arretrandolo dal ruolo di centrocampista. Poi dalla cintola in su i problemi li hanno caso mai le altre squadre perché Busquets, Rakitic e Iniesta rappresentano una delle linee mediane più forti in assoluto, senza contare poi il reparto offensivo, letteralmente di un altro pianeta, con Messi, Neymar e Suarez.

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Keita, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho. All. Garcia.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Mascherano, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. All. Luis Enrique.