Roma non sarà candidata ai Giochi delle Olimpiadi del 2024. La decisione di Virginia Raggi, data da Il Tempo, verrà ufficializzata tra pochi giorni ma, scrive il quotidiano capitolino, il sindaco ha preso una posizione.

ABBONDANO I PROBLEMI

La scelta segue quella assunta dal Campidoglio di non spedire nessun rappresentante comunale a Rio. Sembrava ci potesse essere la svolta nell’incontro di un mese fa tra il vicesindaco e assessore allo sport Daniele Frongia e il presidente del CONI Giovanni Malagò, con quest’ultimo che aveva garantito la possibilità di rivedere il progetto avanzato dal comitato promotore delle Olimpiadi capitoline. Alla fine nel Movimento 5 Stelle è prevalsa tuttavia la linea più rigida: Roma presenta già troppi problemi per caricarsi anche la preparazione della candidatura olimpica.

PENSIERO AL PRESENTE

Intento dell’amministrazione Raggi è di focalizzarsi su rifiuti e trasporto pubblico. Rinuncia invece a quelli che vengono ritenuti progetti futuribili con poche possibilità di essere portati a termine, come già accaduto, del resto, con i mondiali di nuoto, che hanno lasciato nella città eterna una serie di opere incompiute. Il quotidiano spiega che a un certo punto fra i grillini si erano create due fazioni: l’una favorevole con riserva ai giochi, l’altra contraria come da programma e promesse elettorali.

HANNO VINTO I CONTRO

Due linee opposte confrontatesi in queste settimane. La prima è quella sposata da alcuni big pentastellati per cui si sarebbe potuto definire un progetto olimpico ridotto evitando piani faraonici, sprechi e corruzione, ma ottenendo i fondi messi a disposizione per l’evento, sfruttandoli anche per ristrutturare alcuni impianti che poi rimarrebbero a disposizione dei cittadini. La seconda, invece, ha rimarcato il disinteresse dei romani, messi a dura prova da ben altre questioni, e il rischio, nel caso di via libera alla candidatura, di essere accusati di incoerenza. Opinioni contrarie che hanno alla fine avuto la meglio, lasciando il rammarico a coloro che intravedevano una grande opportunità di rilancio sportivo.