Una settimana dopo gli Internazionali d’Italia a Roma, vinti da Djokovic e Sharapova, è già tempo di Roland Garros, scattato ieri, domenica 24 maggio, a Parigi, in Francia. Secondo torneo Slam dopo quello di Melbourne, in Australia, conquistato sempre dal serbo che è in serie aperta in questo magico 2015, dopo aver ‘infilato’ anche Indian Wells, Miami, Montecarlo e Roma. Sarà ovviamente lui l’uomo da battere, ma potrebbe incontrare Nadal, nove volte primo in Francia, già ai quarti di finale. Federer, l’ottimo Murray del 2015 sulla terra (due tornei vinti) gli altri sfidanti, assieme a tanti outsider, quali per esempio Monfils, Nishikori. Tra le donne, Serena Williams e Sharapova su tutte, ma attenzione ad Halep, Suarez Navarro finalista a Roma sconfitta da Masha, Kvitova e speriamo pure Sara Errani, finalista a Parigi nel 2012 e semifinalista nel 2013, uscita però male dagli Internazionali d’Italia.

FEDERER OK

Esordio agevole per Roger Federer. L’ex numero uno del mondo, seconda testa di serie, ha dovuto faticare il minimo indispensabile per superare il colombiano Alejandro Falla, sconfitto con il punteggio di 6-3 6-3 6-4. Ancor più facile è stato il successo del connazionale Stanislas Wawrinka, n. 8 del tabellone, che ha avuto bisogno di due giochi di meno (6-3 6-2 6-3) per sbarazzarsi del turco Marsel Ilhan. Tra le testa di serie fuori il croato Ivo Karlovic, numero 25, battuto 7-6(5) 6-4 6-4 dal cipriota Marcos Baghdatis, finalista agli Australian Open nel 2006.

AVANTI GIORGI E PENNETTA

Buona la prima nel tabellone femminile per Flavia Pennetta e Camila Giorgi. La brindisina, testa di serie numero 28, che a Parigi vanta gli ottavi del 2010, ha battuto in tre set la polacca Magda Linette, 23 anni, numero 100 del mondo, con il punteggio di 6-3 5-7 6-1 in due ore. Match che la 33enne brindisina ha rischiato di buttare via quando nel secondo set, avanti 5-3, ha concesso quattro game di fila consegnando il parziale alla rivale. La Pennetta ha reagito subito dominando il terzo parziale. Al secondo turno se la vedrà con laincitrice della sfida tra la slovacca Magdalena Rybarikova e la qualificata australiana Olivia Rogowska. Parte con il piede giusto anche Camila Giorgi, n. 37, che ha sconfitto per 7-5 6-3 la tedesca Tatjana Maria, n. 75 nel ranking Wta. Al secondo turno la marchigiana affronterà la spagnola Garbine Muguruza, testa di serie numero 21, che ha superato la croata Martic per 6-2 7-5. Tra le big ok Simona Halep, numero 3 del mondo e del seeding, finalista un anno fa, che ha comunque dovuto lottare per far fuori la russa Eugeniya Rodina, n. 91, piegato solo per 7-5, 6-4. Oggi esordio, tra gli altri, per Fognini, Bolelli e Vanni.