La numero 1 e 2 del tabellone sono già fuori a Parigi, Serena Williams e Li Na. Incredibile!

TUTTI I RISULTATI ODIERNI

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINILE

Non c’erano chissà quali garanzie sul terzo turno che avrebbe dovuto mettere di fronte Venus e Serena Williams, sulla carta, perché così voleva il tabellone. Per quanto sorprendente, nessuno era rimasto sconvolto alla sconfitta di Venus, nel match di apertura di giornata sul Philippe Chatrier del Roland Garros. Sconvolto è un aggettivo che invece si presta bene a definire tutto il mondo del tennis femminile, quando sul Suzanne Lenglen si concretizza un risultato sufficiente a rendere questo mercoledì 28 maggio una data da inserire negli annali.
Il boato che parte dal campo intitolato alla Divina per investire tutto il Roland Garros è causato da un terremoto. In un match di secondo turno che fa già parte della storia del tennis, Garbine Muguruza ha dominato una Serena Williams irriconoscibile con l’incredibile punteggio di 6-2, 6-2. E’ una sorpresa di portata epocale, tanto per la sconfitta quanto per la modalità con cui è arrivata. Basta una statistica a definirne le dimensioni: in 17 anni di carriera, questa è la sua peggiore sconfitta di sempre in termini di punteggio. Dei 54 tornei Slam che ha disputato dal 1998 ad oggi, questa è appena la terza volta che perde prima del terzo turno.

Sconfitta inattesa, invece, per Flavia Pennetta al secondo turno: in apertura di programma sul Court 6 la brindisina,12esima testa di serie, è stata battuta dalla svedese Joanna Larsson con il punteggio di 5-7, 6-4, 6-2 dopo due ore e otto minuti. Un vero peccato perché l’azzurra era avanti 7-5, 3-0 prima di cedere nettamente alla rivale. Grande equilibrio nella prima partita in cui Flavia si è trovata sotto 5-4 0-30 con la 25enne svedese a due punti dal set. L’azzurra è stata brava a rimontare e chiudere 75 strappando ancora il turno di battuta alla rivale al dodicesimo game. La resistenza della scandinava, numero 99 mondiale, sembrava essersi affievolita a inizio secondo set: 3-0 per la Pennetta. Invece c’è stata la prepotente reazione della tennista svedese, che ha infilato quattro giochi consecutivi salendo sul 4-3 con una palla del 5-3. Flavia si è salvata ma poi di nuovo sotto 5-4 dopo aver perso il turno di battuta si è arresa cedendo il set: 64 per la Larsson. Nel terzo parziale la 32enne brindisina è visibilmente calata dando via libera alla svedese che le ha lasciato appena due game. Si ferma dunque al secondo turno il torneo della Pennetta, che in carriera ha raggiunto in due occasioni gli ottavi nello Slam parigino (nel 2008 e nel 2010).

Giovedì torneranno in campo le altre due azzurre in corsa al secondo turno, Sara Errani e Camila Giorgi.

——————————————-

RISULTATI (italiane):
“Roland Garros”
Grand Slam
Parigi, Francia
25 maggio – 8 giugno, 2014
€25.018.900 – terra rossa

SINGOLARE FEMMINILE
Primo turno
Pauline Parmentier (FRA) b. (17) Roberta Vinci (ITA) 36 63 62
Mona Barthel (GER) b. Karin Knapp (ITA) 64 60
Ajla Tomljanovic (CRO) b. Francesca Schiavone (ITA) 63 63
(12) Flavia Pennetta (ITA) b. Patricia Mayr-Achleitner (AUT) 62 62
Camila Giorgi (ITA) b. Bojana Jovanovski (SRB) 64 63
(10) Sara Errani (ITA) c. Madison Keys (USA) – martedì 4° match sul Suzanne Lenglen dalle ore 11

Secondo turno
Joanna Larsson (SWE) b. (12) Flavia Pennetta (ITA) 5-7, 6-4, 6-2.
Camila Giorgi (ITA) c. (27) Svetlana Kuznetsova
(10) Sara Errani (ITA) c. Dinah Pfizenmaier (GER)

——————————————————————–

RISULTATI (italiani):
Roland Garros
Grand Slam
Parigi, Francia
25 maggio – 8 giugno, 2014
€25.018.900 – terra rossa

SINGOLARE MASCHILE (italiani):
Primo turno
(32) Andreas Seppi (ITA) b. Santiago Giraldo (COL) 63 75 63
(q) Simone Bolelli (ITA) b. (q) Andrea Arnaboldi (ITA) 64 64 62
(14) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Andreas Beck (GER) 64 64
(27) Roberto Bautista Agut (ESP) b. (q) Paolo Lorenzi (ITA) 63 75 62
(31) Dmitry Tursunov (RUS) b. (q) Potito Starace (ITA) 61 75 62
Sam Querrey (USA) b. Filippo Volandri (ITA) 76 (3) 64 63

Secondo turno
(32) Andreas Seppi (ITA) c. Juan Monaco (ARG)
(q) Simone Bolelli (ITA) c. (5) David Ferrer (ESP)
(14) Fabio Fognini (ITA) c. Thomaz Bellucci (BRA)