Buonissime notizie dalla pedane Mondiali per la scherma in ottica azzurra. E’ Arianna Errigo infatti la trionfatrice della tappa di Danzica del circuito mondiale: altra vittoria per lei, dopo il successo dello scorso novembre a Saint Maur. L’Italia festeggia anche il terzo posto sul podio di Martina Batini, ribadendo a gran voce il suo ruolo di grande protagonista della stagione di Coppa del Mondo di fioretto femminile. Basti pensare che nelle quattro prove stagionali fin qui svoltesi, l’Italia ha sempre piazzato almeno due atlete sul podio finali ed, ad eccezione della prova d’esordio ad ottobre a Cancun, a primeggiare con Alice Volpi ed Arianna Errigo.

SOLITE NOTE

Anche a Danzica la fase finale della prova individuale è stata una sfida Italia-Russia, con le semifinali che hanno visto Arianna Errigo superare la campionessa del Mondo 2015, Inna Deriglazova per 15-12, e Martina Batini venire sconfitta per 15-10 dall’altra russa Aida Shanaeva. A “vendicare” la compagna di Nazionale è stata Arianna Errigo che nell’assalto finale ha avuto la meglio sull’argento iridato 2015, col netto punteggio di 15-8. Arianna Errigo aveva conquistato la certezza del podio, facendo suo l’assalto dei quarti di finale contro l’altra russa Ivanova per 15-14, dando seguito al successo nel turno dei 16, per 15-6, contro la compagna di Nazionale, Serena Teo.
Martina Batini, invece, dopo aver avuto la meglio nel turno dei 16 della statunitense Lee Kiefer per 15-6, aveva sconfitto ai quarti per 15-11 la canadese Eleanor Harvey. Ad uscire di scena nel turno delle 16, oltre alla Teo, erano state anche Elisa Di Francisca, eliminata col punteggio di 15-9 dalla polacca Martyna Jelinska, e Valentina Vezzali, sconfitta dalla russa Anastasia Ivanova per 10-4. Si era interrotta nel turno delle 32 l’avanzata di Alice Volpi. L’azzurra, vincitrice del Grand Prix FIE di Torino, è stata sconfitta col punteggio di 15-14 dalla canadese Eleanor Harvey.

FIORETTO A RIO

L’Italia di fioretto maschile sarà a Rio2016. La certezza matematica del pass olimpico arriva da Parigi, al termine della tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile e penultima prova valida per la qualificazione ai Giochi brasiliani. Gli azzurri, campioni del Mondo in carica, salgono sul secondo gradino del podio, cedendo solo in finale agli Stati Uniti per 45-43.
Il quartetto azzurro composto da Andrea Cassarà, Andrea Baldini, Giorgio Avola e Daniele Garozzo conclude con tanto rammarico per l’esito finale di un assalto che aveva visto l’Italia in vantaggio sino al 42-37, prima di subire la rimonta dell’ultimo frazionista statunitense, Alexander Massialas. La sconfitta finale non macchia però una giornata perfetta condotta dagli azzurri che, dopo aver superato nel turno dei 16 la Polonia, col punteggio di 45-30, avevano vinto il match dei quarti di finale contro la Cina per 45-42, per poi avere la meglio in semifinale contro la Gran Bretagna, col netto punteggio di 45-25.