Come riporta il sito di Repubblica, sarebbero Daniele Bonera (foto by InfoPhoto) e Marco Amelia i protagonisti della rissa che ha fatto seguito all’inaugurazione di Casa Milan. A quanto sostiene il giornale, i due sarebbero venuti alle mani nel pullman riservato alla squadra, durante il tragitto di ritorno dalla prestigiosa soirée di Barbarella. Non si conoscono i motivi che hanno portato due giocatori di oltre 30 anni e dalla lunga militanza in rossonero (Bonera dal 2006, Amelia dal 2010) a legnarsi di fronte a tutti.

Di certo si tratta di un episodio quantomai simbolico, dal momento che parliamo di un club pronto (si dice) ad adire alle vie legali contro il proprio allenatore; un club gestito da due amministratori che non si parlano, il primo che passa il tempo a ramazzare il terriccio per vedere se trova qualche parametro zero non ancora del tutto putrefatto, il secondo troppo preso a decidere se sia meglio il rovere o l’afromosia per il parquet di Casa Milan; un club di proprietà di un uomo che prima insinua (ironicamente?) che il tecnico scelto da lui abbia l’Alzheimer, salvo poi dimenticarsene e ammettere (ironicamente?) di avere lui stesso l’Alzheimer.

LEGGI ANCHE:

Il primo acquisto del nuovo Milan…

Il labiale di Galliani contro Seedorf