La rissa avvenuta al termine di Atalanta-Empoli è costata una squalifica di cinque giornate all’attaccante della formazione bergamasca, German Denis. La partita, conclusasi 2-2, era valida per la 32a giornata del campionato di serie A ed è andata in scenda domenica. In campo, in fin dei conti, non è successo nulla di clamoroso, il problema è quanto avvenuto dopo negli spogliatoi.

Ecco quanto ha scritto il Giudice Sportivo nel suo referto: “Il calciatore empolese Tonelli rivolgeva al calciatore nero-azzurro Denis l’espressione gravemente intimidatoria ‘Ti ammazzo a te e alla tua famiglia‘”. Minacce confermate anche dal direttore generale dell’Atalanta, Pierpaolo Marino:Qualche minuto dopo il rientro negli spogliatoi – ha aggiunto il Giudice Sportivo -, il calciatore Denis, insieme ad un compagno di squadra, si portava all’ingresso dello spogliatoio empolese e, non appena il Tonelli si avvicinava, lo colpiva con un violento pugno al volto, con conseguenze lesive”.

Il Giudice Sportivo, oltre a fermare per cinque gare German Denis, ha deciso lo stop anche per Lorenzo Tonelli, che dovrà scontare un turno di squalifica alla luce di “una condotta del tutto avulsa dal contesto agonistico”. L’Empoli, però, ha annunciato ricorso immediato contro la squalifica di Tonelli.

Rinviata, invece, ogni decisione sul derby tra Torino e Juventus per i fatti accaduti all’esterno e all’interno dello stadio Olimpico.