Poche, ma buone, buonissime le squadre italiane presenti a Rio 2016. E nell’elenco inseriamo anche il team di beach maschile, un tandem, ma pur sempre una squadra. L’Italia di pallanuoto donne è in Finale 12 anni dopo Atene 2004; quelle di pallavolo e pallanuoto maschile in semifinale. Nei primi due casi tra l’altro Di Mario e compagne, Juantorena e compagni affronteranno gli Stati Uniti.

PALLAVOLO

Il Maracanzinho è davvero un catino ribollente di tifo, sogni, gioie&dolori come ce l’avevano descritto. Un impianto bellissimo, giusto di fianco al Maracanà, dal quale si accede direttamente. Antico e moderno allo stesso tempo. Magico. L’Italia soffre contro l’Iran, ottima squadra, ma vince 3-0 e conquista la sesta semifinale consecutiva ai Giochi Olimpici. Ad Atlanta ’96 fu Argento, come ad Atene 2004. A Sydney 2000 bronzo, come a Londra 2012. A Pechino quarto posto. L’oro mai, come ben noto. Purtroppo. Ora semifinale con gli Stati Uniti, che hanno cambiato marcia proprio dopo la sconfitta con l’Italia nel girone. Asiatici dunque battuti, ma non certo umiliati: 31-29, 25-19, 25-17 il computo dei parziali in un match equilibrato, soprattutto nel primo set. Il match contro gli Usa è in programma domani, venerdì 19 agosto.

GARA

Il ct ‘Chicco’ Blengini ha potuto schierare anche il capitano Birarelli, recuperato all’ultimo minuto; ancora fuori invece Piano. Nel primo set tanti gli errori (addirittura 11 in battuta) degli azzurri, senza riuscire quasi mai a bloccare gli attacchi avversari. Si è giunti così ai vantaggi, prima di chiudere il parziale sul 31-29; l’Italia ha dovuto annullare anche quattro set point. Copione diverso nel secondo set, dominato dagli italiani vistosamente cresciuti in difesa e a muro, e nel terzo vinto quasi senza problemi.