Appuntamento a mercoledì 10 agosto orario brasiliano, alle 22.19, le 03.19 di giovedì 11 in Italia. Puntate la sveglia, perché assisterete probabilmente alla più bella finale dei 200m stile libero donne di sempre, onorata dalle presenza di tre grandi campionesse del calibro di Sarah Sjoestroem, Katie Ledecky e Federica Pellegrini.

PAROLA DI FEDE

Nel meraviglioso Olympic Acquatics Stadium di Rio Sun Yang e Katinka Hosszu (già donna di questi Giochi nel nuoto…) sbancano rispettivamente 200 metri stile (a Londra aveva vinto 400m e 1500sl) e 100 dorso, l’ungherese non lontana dal primato del mondo. Ma l’attesa italiana è ovviamente tutta per Federica Pellegrini, impegnata nella seconda semifinale dei 200m stile libero con Sjoestroem, Ledecky e Heemskerk, quasi una finale anticipata anche se nella prima Bonnet, MkEon e Shen impressionano non poco. La semifinale della Pellegrini non va nel mondo previsto, visto che Ledecky e Sioestroem parto tranquille e accelerano solo nell’ultima vasca. La svedese tocca in 1’54”65 davanti all’americana in 1’54”81. La veneziana è terza, ma più staccata, in 1’55”44. Tutto indecifrabile, sinceramente. Cadrà lo storico record dell’azzurra, 1’52”98, che resiste dal 2009? Si sono tenute per l’ultimo atto tutte le big? “Sarà una delle Finali più veloci della storia dei 200sl – ci dice l’azzurra in zona mista -. La mia gara? Solita distribuzione, sono passata solo due decimi più forte del solito al primo cinquanta, tutto qui. Pensano che se la giocheranno Ledecky e Sjoestroem per i primi due posti, ma anche dietro sarà una gara molto veloce. Podio? Non lo dirò mai prima, lo sapete. Io cercherò di lottare fino alla fine con tutte le mie forze, poi quello che succede, succede. Pensavo che Sarah e Katie partissero molto più forti, decise. Le sensazioni sono comunque buone e ho grande voglia di dare il massimo”.

QUI LA VIDEO INTERVISTA